Napoli, la sosta ha rigenerato gli azzurri. Inter nei guai: big ko

0
379

In casa Napoli, la sosta ha rigenerato soprattutto alcuni azzurri tornati a splendere in nazionale. Per l’Inter quanti guai

Esultanza Napoli
Esultanza dei calciatori del Napoli dopo un gol (LaPresse)

Una sosta quasi salvifica per il Napoli. I partenopei hanno chiuso con il pareggio contro il Verona, arrivato tra mille polemiche per la direzione di gara ma anche a causa di una brillantezza mancata dopo i primi due mesi disputati ad alta velocità.

Certo, molti calciatori non hanno usufruito di riposo, volando in giro per il mondo con le nazionali ma proprio le rispettive selezioni hanno regalato nuove indicazioni al tecnico azzurro che sicuramente sarà compiaciuto da quanto visto. Partenopei sugli scudi infatti, con prestazioni più che convincenti e gol pesantissimi, a volte perfino decisivi.

In primis quello di Giovanni Di Lorenzo che ha regalato all’Italia l’1-1 finale con la Svizzera e la possibilità di giocarsi la qualificazione Mondiale stasera, ma anche le reti di Anguissa – peraltro una rete bellissima – ed Osimhen a confermare il loro momento più che brillante.

E le gare di ieri hanno messo in luce anche altri due pilastri del Napoli spallettiano, Amir Rrahmani ed Eljif Elmas. Il difensore kosovaro si è reso protagonista del gol del pareggio finale nella sfida tra il suo Kosovo e la Grecia; una rete di rapina, una zampata che ha solo confermato l’ottimo momento del centrale napoletano, anche in zona offensiva.

LEGGI ANCHE >>> Elmas eroe nazionale in Macedonia: il ‘dodicesimo’ di Spalletti

Napoli, è super Elmas. Le difficoltà dell’Inter

Eljif Elmas Napoli sosta
Il centrocampista del Napoli Eljif Elmas (LaPresse)

Prestazione scintillante e decisiva, invece, per Eljif Elmas. Il tuttofare del centrocampo azzurro con la sua nazionale ha sfoderato il suo miglior repertorio, caricandosi sulle spalle l’intera selezione e spingendola fino ai play off per Qatar 2022.

Dopo i due assist contro l’Armenia, è arrivata la doppietta decisiva nel 3-1 della Macedonia contro l’Islanda. Le due reti sono arrivate nella ripresa, al 65′ ed all’87’, con la seconda marcatura dopo un’azione personale da applausi. Notizia che avrà particolarmente gradito Spalletti, considerato come punti molto sul talento numero 7.

Umore decisamente nero, invece, per Simone Inzaghi. Se Brozovic, con la sua Croazia si è reso protagonista di un clamoroso autogol, decisamente peggio è andato a Bastoni, De Vrij e Dzeko. I tre, infatti, sono tornati tutti in anticipo dalle rispettive nazionali, ma infortunati.

Risentimento muscolare – e non stiramento – per l’olandese patito nella sfida contro il Montenegro e sicuro assente domenica pomeriggio contro il Napoli. Risentimento anche per Dzeko, ma al flessore, con il bomber bosniaco che potrebbe recuperare ed essere della gara – almeno è la speranza dei nerazzurri. E fiducia anche per Bastoni, che con l’Italia ha accusato solo un affaticamento.