“Festa Maradona? No grazie”: curioso retroscena nello spogliatoio del Napoli

0
389

La festa per Maradona ha emozionato i presenti allo stadio, tranne alcuni: curioso retroscena nel pre-partita di Napoli-Lazio.

Svelata la statua di Maradona
Svelata la statua di Maradona (LaPresse)

Allo stadio Maradona è stata festa grande, prima, durante e dopo la partita. Il ricordo di Diego Armando Maradona è stato semplicemente da brividi. Il giro della statua sulla pista d’atletica; spalti gremiti di tifosi come non si vedeva ormai da tempo; il gioco di luci sul campo; i video e le parole che hanno accompagnato lo show per commemorare uno dei numeri 10 più forte di sempre. L’unico per molti.

Una grande rappresentazione che ha emozionato i supporter accorsi alla grande sfida contro la Lazio di Sarri, l’ex allenatore che ha sfiorato il sogno scudetto, ma senza riuscire nell’impresa. Tuttavia, non tutti hanno partecipato alla festa per Maradona e ha rivelarlo è stato proprio il capitano Lorenzo Insigne.

Leggi anche >>> Napoli, la rinascita di Ciro nella notte per Diego: il messaggio è chiaro

I calciatori del Napoli non hanno visto la festa per Maradona: il motivo è incredibile

Statua di Maradona esposta all'interno dello stadio
Statua di Maradona esposta all’interno dello stadio (LaPresse)

Il rumore dei tacchetti sul pavimento. L’aria fredda dello spogliatoio dopo una giornata di pioggia e tanta umidità. Le parole del mister che risuonano. Il rimbombo di un’intero stadio Maradona che gioisce e si emoziona nel partecipare alla festa per ricordare Maradona, ad un anno dalla scomparsa. Ma solo i tifosi possono. I calciatori no.

E’ questa l’imposizione di Spalletti e dei suoi collaboratori, che preferiscono tener concentrati i propri ragazzi: il Napoli non può perdere contro la Lazio davanti agli occhi già lucidi dei propri tifosi. Non è ammissibile.

Il mister lo sa bene che ha un’occasione unica, ovvero quella di sfruttare una serie di circostanze: lo stadio pieno, l’aria magica che si respira al Maradona, l’adrenalina dei calciatori per il big match. E allora non sono permessi cali di concentrazione. “Abbiamo chiesto di accendere la tv nello spogliatoio per guardare lo spettacolo per Diego – ha rivelato Insigne a DAZN – Ma ci hanno detto di restare concentrati sulla partita e non abbiamo visto nulla“.

E’ stato questo, forse, il segreto della vittoria straripante sui biancocelesti. Nessuno dei giocatori azzurri si è deconcentrato, nonostante i rumori, la confusione e lo show per il Pibe de Oro. Show che è stato replicato sul terreno di gioco proprio dal Napoli, con un poker da favola in una serata magica.