Lobotka strepitoso in Napoli-Lazio: statistica da urlo per lo slovacco

0
813

Napoli-Lazio da ricordare per Lobotka, tra i migliori in campo: slovacco al primo posto in una statistica che lo incorona.

Lobotka Napoli
Lobotka tra i migliori in campo di Napoli-Lazio (LaPresse)

E’ difficile, se non impossibile, trovare un peggiore tra i giocatori del Napoli che ieri sera ha asfaltato la Lazio: nella notte dedicata al genio di Diego Armando Maradona, la squadra di Spalletti si è prodotta in una grande prova di forza che ha abbattuto la sterile resistenza biancoceleste, con quattro reti che testimoniano il dominio andato in scena dal primo all’ultimo secondo della sfida. Zielinski, Mertens e Fabian Ruiz si sono presi le luci dei riflettori con le reti che hanno deciso la sfida, ma una nota di merito spetta anche a un lavoratore silenzioso e, al contempo, straordinariamente efficace: Stanislav Lobotka.

Per lo slovacco una sfilza di 7 in pagella nei quotidiani usciti questa mattina, e il motivo è presto detto: schierato nella cerniera di centrocampo con Fabian, Lobotka ha spazzato via le critiche per la prova sottotono offerta nel gelo di Mosca in Europa League, innalzando il livello proprio in una sfida dall’elevato peso specifico che ha permesso di interrompere la striscia negativa di due sconfitte di fila. Sul sito della Lega Serie A è presente una statistica niente male che premia l’ex Celta Vigo, al primo posto nella classifica dei recuperi a quota 9, seguito da Milinkovic-Savic a 7 e dal quartetto formato da Acerbi, Lozano, Pedro e Reina, tutti fermi a 6.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, Spalletti sorride: arriva un altro recupero fondamentale

Lobotka faro del Napoli: Anguissa può recuperare con calma

Lobotka Napoli
Lobotka tra i migliori in campo in Napoli-Lazio (LaPresse)

Spalletti può contare su un giocatore di grande affidamento, che il campo solitamente lo vede poco: Lobotka ha saputo sfruttare alla grande la chance avuta dopo i forfait di Demme (rallentato dal Covid-19 e ora tornato arruolabile) e Anguissa, fermato da una lesione all’adduttore dopo la sconfitta di San Siro con l’Inter. Proprio il camerunese può dedicarsi con pazienza al proprio recupero, in vista del mese di gennaio che lo vedrà protagonista con la sua nazionale in Coppa d’Africa: musica per le orecchie di Lobotka, pronto a ritagliarsi uno spazio sempre più grande nell’undici titolare del Napoli.