Napoli, grave errore contro il Sassuolo: il dato che condanna gli azzurri

0
455

C’è un errore gravissimo che il Napoli ha commesso contro il Sassuolo: il dato che condanna gli azzurri e che non dovrà essere ripetuto.

I calciatori del Napoli
I calciatori del Napoli (LaPresse)

Il Napoli si fa scippare due punti al Mapei Stadium e ha rischiato addirittura di perdere anche il match nel finale. Al di là dell’arbitraggio, degli episodi e degli infortuni, gli azzurri hanno giocato praticamente due partite. Di certo, le sostituzioni fatte da Spalletti hanno influenzato negativamente sul gioco partenopeo e come ha detto il mister, togliendo Fabian e Koulibaly, è stata tolta anche serenità alla squadra. E’ logico, ma è anche uno degli aspetti su cui dovrà lavorare.

C’è però un problema ben più serio, anche ben visibile dalla televisione, che i dati del match sottolineano. Infatti, il Napoli ha affrontato il secondo tempo con un altro atteggiamento, soprattutto dopo aver segnato le due reti.

Leggi anche >>> Sassuolo-Napoli 2-2: rimonta neroverde, Milan a -1

Sassuolo-Napoli, il baricentro degli azzurri tra primo e secondo tempo

Nella prima frazione, gli azzurri hanno praticamente dominato in lungo e largo al Mapei Stadium. Il dato ufficiale dal sito della Serie A, infatti, dimostra come il Napoli abbia affrontato il Sassuolo a testa alta e con una posizione media in campo molto alta. Il baricentro della formazione di Spalletti nei primi 45 minuti segna 57,58 metri. Di conseguenza, i neroverdi sono rimasti schiacciati nella propria metà campo.

Baricentro del Napoli contro il Sassuolo
Baricentro del Napoli contro il Sassuolo (Screenshot)

Il dato si ribalta completamente nel secondo tempo, con il Napoli che chiude la seconda frazione di gioco con il baricentro pari a 44,55 metri, regalando agli avversari ben 12 metri di spazio. I reparti si sono schiacciati e hanno smesso di attaccare dopo la seconda rete di Mertens. Un atteggiamento che ha condannato gli azzurri e ha dato modo al Sassuolo di rimontare la partita, fino quasi a sperare di vincerla nei minuti finali.