Dries Mertens, ‘annus horribilis’: registrato il peggior record dopo 11 anni

0
496

Mai così male al Napoli: Dries Mertens chiude il suo 2021 da dimenticare, registrato il peggior record personale dopo 11 anni.

Dries Mertens
Dries Mertens (LaPresse)

L’attaccante belga non sta vivendo il suo miglior momento della carriera. E’ entrato in scadenza, gioca meno del previsto e da settimane è in ballottaggio con Petagna. Insomma, una storia impronosticabile ad inizio anno. E invece, Dries Mertens ha eguagliato il suo peggior record realizzativo dopo 11 anni di grandi risultati, personali e di squadra.

Il sospetto che il belga sia in fase calante è ormai sotto gli occhi di tutti. Ma può ancora dare una grossa mano alla squadra, anche questo è indiscutibile. D’altronde, stiamo pur sempre parlando del miglior marcatore della storia del club azzurro. Nonostante per l’ennesimo anno consecutivo sia arrivato in doppia cifra, in questo 2021 Mertens ha registrato lo stesso numero di gol del 2010. Qualcosa non va.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, chi sono i migliori marcatori del 2021? La top 5 ti sorprenderà

Mertens, 2021 da dimenticare: il suo triste record dell’anno

Mertens, attaccante del Napoli
Mertens, attaccante del Napoli (LaPresse)

Gioca di meno, gli infortuni l’hanno tormentato e soprattutto, non è più insostituibile. E nell’ultimo match ne è stata data ampia dimostrazione. Dries Mertens ha realizzato appena 11 gol in 12 mesi e questo suo record pesa sulle spalle e sulle scelte di Spalletti. Ciro non è più quell’uomo di 32 gol in un anno. Nemmeno lontanamente può pensare di avvicinarsi a quelle grandissime cifre. Di certo, però, Dries non è neppure un uomo da sole undici reti.

Con questo suo basso score, il belga ha eguagliato il suo record personale registrato nel 2010 con la maglia dell’Utrecht. Erano altri tempi, era ad inizio carriera e quelle undici marcature facevano ben sperare. Invece, dopo 11 anni, queste nuove undici reti segnate in un solo anno fanno tutt’altro che ben sperare. Il futuro di Mertens resta più in bilico che mai. E ora, anche le scelte di Spalletti possono pesare sul suo rinnovo.