Osimhen, Juve-Napoli poi Coppa d’Africa? Perché non sarà possibile

0
443

Perché Victor Osimhen non può giocare Juve-Napoli e poi partire per la Coppa d’Africa? La spiegazione ufficiale arriva dalla FIFA

Victor Osimhen
Victor Osimhen (LaPresse)

La Coppa d’Africa si avvicina. Quel mostro invisibile che ruba i calciatori a Luciano Spalletti è finalmente arrivato. Il torneo comincerà il 9 gennaio e terminerà il 6 febbraio: il tutto si svolgerà nella cornice del Camerun, il Paese di Frank Anguissa. Oltre al mediano camerunese, il Napoli fornisce anche Koulibaly, Ounas e Osimhen. Proprio quest’ultimo è da giorni finito al centro dei dibattiti dei tifosi azzurri poiché è ancora fermo per infortunio, ma il ct della Nigeria l’ha convocato ugualmente per partecipare all’evento continentale.

La sua presenza sarà legata all’ultima visita di controllo a seguito dell’operazione. Se Victor supererà il test e se la ferita si è cicatrizzata, allora il giocatore può raggiungere il ritiro della sua nazionale e cominciare questa nuova avventura. Altrimenti, dovrà rinunciare alla chiamata. In queste ore balza la notizia del possibile impiego di Osimhen in Juventus-Napoli, prima della partenza per la Coppa d’Africa. Una possibilità remota, al limite del possibile. Forse pura fantascienza.

Leggi anche >>> Tra mercato e difficoltà stagionali: l’importanza di Juventus-Napoli

Osimhen, niente Juve-Napoli se gioca in Coppa d’Africa: il motivo

Osimhen infortunato
Osimhen infortunato (LaPresse)

In accordo con il CAF – l’organo calcistico africano – la FIFA ha diramato un comunicato ufficiale nel giorno di Natale per andare incontro alle esigenze dei club europei. Infatti, in diverse zone del continente si continua a giocare durante le feste. Per tale ragione, l’organizzazione mondiale ha deciso di ritardare la data di rilascio dei calciatori africani che saranno impegnati con le proprie squadre. Se prima entro il 27 dicembre i giocatori avrebbero dovuto lasciare i propri compagni per raggiungere il ritiro, da qualche giorno chi è impegnato con la società potrà farlo fino ai primi di gennaio.

Il CAF ha deciso che quei giocatori che hanno partite ufficiali di club tra il 27 dicembre 2021 e il 3 gennaio 2022 – scrive il vice segretario generale della FIFA Mattias Grafström –  possano rimanere con i loro club per partecipare a queste partite ed essere rilasciati dopo l’ultima gara durante questo periodo“. Ergo, dal 4 gennaio tutti in ritiro.

Per tale ragione, chi gioca in Premier League potrà disputare il primo match dell’anno. Ma chi gioca in Serie A non avrà questa possibilità. Motivo per il quale, Osimhen non potrà disputare l’incontro Juventus-Napoli in programma il 6 gennaio, visto che solo 5 giorni dopo dovrà essere a disposizione del ct per la partita d’esordio contro l’Egitto. Ovviamente, tutto ciò se la convocazione dovesse essere confermate e la visita medica del bomber azzurro risultasse negativa.