Tra mercato e difficoltà stagionali: l’importanza di Juventus-Napoli

0
823

A Torino andrà in scena un big match di fondamentale importanza: in Juventus-Napoli le squadre possono fermare oppure alimentare le aspirazioni dell’avversario. La Coppa d’Africa sorride alla Juve, momentaneamente a -5 dagli azzurri.

Osimhen in Napoli-Juventus
Victor Osimhen, un assente importante di Juventus-Napoli, in campo al Maradona (LaPresse)

Cresce l’attesa per il ritorno della Serie A, che porterà subito agli spettatori due big match: Milan-Roma e Juventus-Napoli apriranno la prima giornata del girone di ritorno. Tra voci di mercato, che vedono il Napoli fortemente impegnato nella ricerca di un difensore centrale, e le partenze per la Coppa d’Africa, che colpiscono gli azzurri ed il Milan più di ogni altra squadra. La stagione è ora entrata nel momento più delicato, e Spalletti sarà costretto a fare di necessità virtù, in attesa dei rientri.

La Coppa d’Africa non aiuta Spalletti, quante assenze per Juventus-Napoli!

Osimhen ed Anguissa in campo contro lo Spartak Mosca
Osimhen ed Anguissa nella sconfitta casalinga contro lo Spartak (LaPresse)

In difesa il Napoli riparte da Rrahmani, che è stato recentemente insignito di un importante riconoscimento nazionale, e Juan Jesus: non ci sarà il “comandante” Koulibaly, impegnato a difendere i colori del suo Senegal. In mediana peserà l’assenza di Anguissa, che come Ounas ed Osimhen partirà per la Coppa lasciando a Demme, Lobotka e Fabian il compito di supportare la linea difensiva.

Leggi anche >>> Un altro big positivo al Covid-19

Una concatenazione di eventi tra infortuni, convocazioni e covid-19, che lascia Spalletti con ben poche alternative. Sempre più sorridente invece Massimiliano Allegri, che non perde da 6 incontri e non dovrà liberare nessun calciatore per la competizione.

La Juventus ritrova inoltre diversi elementi: Dybala, Danilo e Chiesa rientrano in gruppo dal 30 dicembre, con capitan Chiellini sempre più vicino a comandare nuovamente la difesa bianconera in campo. I prossimi avversari del Napoli sono attesi da un calendario davvero complicato, ma questo non basterà a fermare le ambizioni di una società sempre pronta ad investire e competere.

Il gruppo guidato da Luciano Spalletti riprenderà gli allenamenti il 30 dicembre, il tecnico dovrà essere bravo a mantenere alto il morale della squadra e compattare il gruppo per un incontro fondamentale per la stagione azzurra.