Calciomercato Napoli, il dopo-Insigne ha già un volto: 14 goal in stagione

0
4584

Il calciomercato del Napoli entra nel vivo: Insigne saluterà a fine stagione per giocare col Toronto, l’erede può arrivare dall’estero.

Calciomercato Napoli Sinisterra
Luis Sinisterra in azione con la Colombia (LaPresse)

Si andrà avanti fino a fine stagione come se nulla fosse (o quasi), prima della più classica delle strette di mano di congedo: Lorenzo Insigne sarà un giocatore del Toronto a partire dalla prossima estate, un epilogo accelerato dagli sviluppi dei giorni scorsi che hanno visto il capitano recarsi a Roma per porre la firma sul contratto che lo legherà fino al 2027 alla società canadese militante nella Major League Soccer.

La caccia all’erede di Insigne è, come giusto che sia, già iniziata: sfumata definitivamente la pista Boga (giocherà per l’Atalanta), come riportato da ‘Il Roma’, Giuntoli sembra essersi soffermato su uno dei talenti più cristallini dell’Eredivisie: Luis Sinisterra, ala sinistra in forza al Feyenoord con cui ha già realizzato 14 reti in stagione, divise tra campionato e Conference League. Un bottino importante, già quasi al livello di quello della passata stagione quando in totale le reti furono 15, mentre il record di 17 risale all’annata ancora precedente. Cresciuto nell’Once Caldas, uno dei club colombiani più noti, ha esordito con la nazionale dei ‘Cafeteros’ nell’ottobre 2019 raccogliendo un totale di tre presenze, di cui le ultime due a settembre e ottobre 2021 in occasione delle qualificazioni sudamericane a Qatar 2022.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Attacco durissimo a De Laurentiis: “E’ stato lui a cacciare Insigne”

Calciomercato Napoli, Sinisterra sulle orme di Lozano?

Calciomercato Napoli Sinisterra
Luis Sinisterra (LaPresse)

La carriera di Sinisterra ricalca, in qualche modo, quella di Hirving Lozano, anch’egli con un passato in Olanda ma al PSV: nel 2019 il messicano diventò il giocatore più costoso della storia del Napoli (record poi strappato da Osimhen un anno più tardi), ma il segno lasciato all’ombra del Vesuvio, finora, non è esattamente quello sperato. Un’etichetta di parziale incognita che farebbe male alla crescita di Sinisterra, per ora osservato speciale di Giuntoli in vista dei torridi mesi estivi.