Altri due negativi nella Salernitana, il derby si gioca?

0
542

Altri due calciatori della Salernitana sono risultati negativi al covid-19, il conteggio degli indisponibili scende dunque a sei, come riportato dal portale “Salernitananews”. Uno dei calciatori granata, Riccardo Gagliolo, ha commentato tramite una storia Instagram l’esito del tampone “finalmente negativo, pronti a partire per Napoli”, ha scritto il difensore.

Zielinski in contrasto con Di Tacchio
Zielinski in contrasto contro Di Tacchio, calciatore della Salernitana (LaPresse)

Buone notizie sul fronte derby: Salernitana e Napoli, salvo sorprese dal giro di tamponi effettuati sui calciatori negativi stamattina, si affronteranno come da programma al Maradona. Il numero di positivi della squadra granata è infatti sceso a sei, ben al di sotto della soglia massima del 35% che permetterebbe alla ASL di intervenire. Il derby si giocherà dunque tra una squadra zeppa di assenze ed un’altra che solo di recente è riuscita a rimpolpare il gruppo squadra.

Leggi anche >>> Coppa Italia indigesta per il Napoli: c’è un dato che fa riflettere

Negativi altri due calciatori della Salernitana: il derby si gioca

Luciano Spalletti e Stefano Colantuono
Spalletti e Colantuono si riaffronteranno in seguito ai tamponi negativi dei calciatori della Salernitana (LaPresse)

Dopo giornate di lunghe attese, il derby sembra destinato finalmente a giocarsi, così come le altre partite in dubbio fino a qualche giorno fa. Colantuono manderà in campo una formazione praticamente obbligata, mentre Spalletti (ritrovatosi per lungo tempo nella medesima situazione) può finalmente permettersi il lusso di selezionare i suoi uomini.

Leggi anche >>> L’impressionante evoluzione di Piotr Zielinski a Napoli

Fondamentali per il Napoli i rientri di Ospina ed Insigne, che hanno recuperato dai fastidi e sono tornati ora a disposizione del tecnico. Difficile pensare di vederli entrambi in campo fin dal primo minuto: il portiere ha sicuramente più chance del capitano di ritornare subito in campo. E’ in dubbio anche Osimhen, che scalpita per ritrovare la titolarità dopo il lungo stop, con Mertens che sembra il favorito per partire in avanti.