Osimhen, il tabù da sfatare: il nigeriano non l’ha mai fatto

0
888

Victor Osimhen ha un tabù da sfatare: il bomber nigeriano non l’ha mai fatto. E’ ora di invertire la tendenza

Il Napoli che affronterà l’Inter sabato pomeriggio al Maradona ha in Victor Osimhen la sua certezza per l’attacco. Il nigeriano sarà il terminale offensivo degli azzurri e per il bomber di Lagos non sarà certo una gara come le altre.

Victor Osimhen rammarico
L’attaccante del Napoli Victor Osimhen (LaPresse)

Davanti a lui si ritroverà Skriniar, colui che lo scorso 21 novembre, in uno scontro di gioco, gli procurò una frattura multipla allo zigomo. Un infortunio grave che gli è costato un intervento chirurgico ed otto gare saltate in campionato, oltre alla Coppa d’Africa. E del colpo porta ancora i segni tangibili sul suo volto, con una mascherina protettiva a consentirgli di scendere in campo.

La sfida contro l’Inter, però, sarà anche un esame per il bomber. Fin qui l’ex Lille ha messo in mostra qualità straordinarie ed ha regalato punti importanti al Napoli con i sei gol realizzati in questo campionato.

Napoli, Osimhen mai in gol con le big

Victor Osimhen gioca
L’attaccante del Napoli Victor Osimhen (LaPresse)

Il centravanti ha però fin qui segnato solo contro le medio-piccole del torneo. Contro Juventus, Roma ed Inter, sfidate nelle gare di andata, è rimasto a bocca asciutta, senza mai essere decisivo. Ma Osimhen, fin dal suo arrivo in Italia, non ha mai segnato contro una big.

Nella scorsa stagione, un gol contro l’Atalanta nella gara d’andata, poi contro Juve, Milan, Roma ed Inter nessuna rete. Una sorta di tabù da sfatare nel calore del Maradona, magari con una rete pesantissima che regali al Napoli i 3 punti sarebbe la migliore delle risposte.

LEGGI ANCHE >>> Probabili formazioni Napoli-Inter: dubbio sulla trequarti per Spalletti

Il bomber sembra pronto, anche nelle dichiarazioni recenti ha lanciato il suo guanto di battaglia; vuole vincere con il Napoli e già da domani potrebbe trasformare i suoi buoni propositi in qualcosa di concreto, nello scontro diretto che può valere tanto – ma non tutto – ai fini del prosieguo della stagione.