“Benzema è vecchio”: la frase di De Laurentiis nascondeva un’altra verità

0
1028

Uno dei tormentoni dell’era De Laurentiis che ritorna puntualmente ad ogni grande prestazione dell’attaccante francese.

Era il Napoli di Carlo Ancelotti, quando si sognava l’arrivo di grandissimi profili allenati dall’ex allenatore di Milan e Psg. Tra questi, Karim Benzema. All’epoca fece scalpore una frase del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis circa l’età avanzata del calciatore. Oggi un ex collaboratore del tecnico attualmente del Real Madrid spiega la sua versione dei fatti.

Karim Benzema
LaPresse

Uno dei momenti più intensi e carichi di speranza dell’era De Laurentiis, l’arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina del Napoli. Il sogno di una squadra che potesse essere all’altezza dell’ex tecnico del Milan e tanti nomi in sede di calciomercato. Tra questi quello di Karim Benzema in apparente rottura, allora, con il Real Madrid. La cosa non andò e Delaurentiis lo definì forse troppo frettolosamente ormai “troppo vecchio”.

Oggi Giorgio Ciaschini, ex collaboratore proprio di Carlo Ancelotti ai microfoni di Radio Marte prova a dire la sua circa la questione che all’epoca infastidì non poco i tifosi napoletani. Secondo l’allenatore infatti quella frase di De Laurentiis su Benzema nacque probabilmente dalla consapevolezza di non poterlo prendere, o forse di non volerlo prendere.

“Benzema è vecchio”: Ciaschini dice la sua a Radio Marte rileggendo la frase di De Laurentiis

Carlo Ancelotti
Cafaro/LaPresse

A proposito del campionato attuale, dell’attuale momento del calcio italiano, Ciaschini mette un attimo da parte la vecchia storia Benzema De Laurentiis, sottolineando quanto al momento il Napoli abbia sulla sua panchina un tecnico che propone di continuo cose nuove e che sa come prendere i propri calciatori. Un po’ come Vincenzo Italiano, suo prossimo sfidante, uno che tende ad innovare anche se secondo Ciaschini in Italia bisogna comprendere che non può essere soltanto l’allenatore l’elemento determinante.

Una sorta di frase manifesto la definirebbe qualcuno, quella di De Laurentiis su Benzema, una uscita che ha fatto epoca si potrebbe dire. Altri tempi forse, una dichiarazione quasi dovuta per spegnere sul nascere le pretese di una piazza che aveva voglia di sognare con un tecnico di livello internazionale e vincente. Oggi Napoli gioca una nuova partita, gioca per il titolo, sperando che stavolta la piazza possa finalmente esplodere di gioia, dopo tanto troppo tempo.