Come cambierà il centrocampo del Napoli: uscite dolorose in estate

0
253

Spunto di riflessione quest’oggi dalle pagine di Gazzetta circa la situazione futura a centrocampo del Napoli.

La rosea analizza punto per punto quelle potrebbero essere le dinamiche che dal prossimo anno potrebbero in qualche modo rivoluzionare il centrocampo del Napoli di Spalletti, uscite anche dolorose forse ma funzionali al progetto ed alla linea adottata dalla società. I mesi che verranno insomma potrebbero consegnare una nuova zona centrale del campo.

Napoli formazione
Napoli in campo LaPresse/Filippo Rubin

Nodo centrocampo in casa Napoli da sciogliere nel minor tempo possibile. Il progetto continua e la squadra di Spalletti ha bisogno di avere le idee chiare in merito al futuro. A centrocampo si gioca una parte fondamentale del prossimo mercato azzurro. Protagonisti assoluto Fabian Ruiz, Zambo Anguissa e Diego Demme. I tre calciatori sono in pratica al centro di un intrigante pagina di mercato.

La società dovrà provvedere per quel che riguarda il centrocampo a risolvere quelle che sono al momento le questioni più spinose. Il riscatto di Zambo Anguissa ad esempio, fissato a 15 milioni di euro con il Fulham, dinamica che ha già visto la piena volontà da parte della dirigenza azzurra. Il Napoli dovrà poi gestire la questione Fabian Ruiz con contratto in scadenza nel 2023 attratto dalle sirene, non confermate provenienti dalla Spagna.

Il centrocampo azzurro e le scelte di giugno: il nodo Demme e le altre questioni da risolvere

Fabian Ruiz
Ruiz in azione Alessandro Garofalo/LaPresse

Altro nodo assai spinoso per quel che riguarda sempre il centrocampo del Napoli cosi come evidenziato dalla Gazzetta dello Sport è legato alla permanenza o meno del tedesco Diego Demme. Il centrocampista al momento è meno coinvolto nel progetto tecnico rispetto allo scorso anno e rischierebbe quindi di diventare un esubero da non potersi permettere in una logica di gestione del gruppo.

Il centrocampo del Napoli insomma sarebbe quasi da riformare con le partenze di Ruiz e Demme. Anguissa e Lobotka le certezze, coppia affiatata e di grande profilo. Spalletti insomma già da ora potrebbe avere un’ottima base per programmare il futuro in attesa di capire come questo campionato finirà. Sarà scudetto o l’ennesima delusione? Ancora poche settimane per scoprirlo.