La Gazzetta lancia l’allarme: al Napoli manca un leader “etico”

0
382

Il Napoli e le statistiche non sempre vanno d’accordo. Percentuali, numeri, caselle da riempire. L’ultimo allarme è lanciato da Gazzetta.

La condotta attuale della squadra allenata da Luciano Spalletti non si può dire scontenti gli amanti dei numeri e in qualche modo delle statistiche prima di tutto. Non troppi gol presi, non pochissimi quelli fatti, in linea di massima il Napoli insomma anche per numeri si assesta stabilmente tra i primi posti della classifica. Gazzetta però parla di mancanza di leader.

Napoli azione subita
Azione subita Napoli Paolone/LaPresse

Quello che sorprende nel corso delle ultime giornate di campionato del Napoli, in qualche modo l’opinione pubblica, almeno quella della carta stampata, come si evince da quanto riportato quest’oggi su Gazzetta circa la mancanza di un leader per cosi dire etico nella squadra azzurra. Troppi gol subiti, troppe distrazioni, momenti in cui sembra si perda direttamente il lume senza che nessuno intervenga per far tornare in qualche modo l’equilibrio.

Stonano alcuni gol presi in un certo modo, stonano alcune azioni che si riescono in qualche modo a concretizzare perchè manca la giusta ispirazione o visione. Insomma in questo Napoli, dice Gazzetta, manca quello coscienzioso che si mette alla guida del gruppo e fa in modo insomma che tutti giri per il vero giusto, la sostanza è tutto sommata questa. Al Napoli mancherebbe quel vigore mentale in alcuni punti, la cosa in effetti, quadra.

Il leader del Napoli dovrebbe avere alcuni tratti specifici insomma

Koulibaly
Koulibaly azione LaPresse

Il leader senza alcun dubbio dovrebbe essere Koulibaly, almeno stando a quelle che possono essere percepite come gerarchie, ma spesso anche Koulibaly si macchia di errori in qualche modo potenzialmente imperdonabili, salvo poi rimediare lui stesso. Il Napoli insomma, Gazzetta lo sottolinea mancherebbe di leadership, mancherebbe quasi di autorità, quella dinamica di testa che di fa considerare sopra tutte le altre dinamiche.

Le ultime giornate saranno certo decisive, bisogna vincere, vincere sempre, provando a sbagliare il meno possibile. Non ci sono alternative se si vuole davvero arrivare allo scudetto. Il percorso è quello, soltanto quello, leader o non leader. Con la Roma e tutte le altre la posta in gioco è troppo alta per provare a pensare che non si tratta di sfide decisive. Non potrebbe essere altrimenti. Il Napoli insomma si imponga, questo tutto sommato chiede Gazzetta.