Spalletti in conferenza: “E’ la cosa che mi ha dato più da pensare”

0
351

Il tecnico del Napoli, Luciano Spalletti ha analizzato nella consueta conferenza stampa il momento della sua squadra e non solo.

Luciano Spalletti a trecentosessanta gradi, dal Napoli ed il suo momento in campionato alla Roma ed il suo tecnico, passando per numerose considerazioni su ciò che finora abbiamo visto in campionato e non solo. Il tecnico toscano come sempre vivace in conferenza ha analizzato ogni dettaglio in vista di una gara che sarà decisiva per il prosieguo del campionato e per la rincorsa al sogno scudetto.

Spalletti stadio
Spalletti in panchina LaPresse

E’ un Luciano Spalletti motivato quello che si presenta di fronte ai microfoni per la consueta conferenza stampa prepartita. Le domande riguardano chiaramente, almeno le prime i risultati delle due pretendenti allo scudetto di ieri. La risposta del tecnico è eloquente, non si possono sprecare energie per gli altri dice. Deciso più che mai insomma in un momento assolutamente cruciale del campionato.

Riguardo la gara con la Roma di Josè Mourinho Spalletti ha le idee chiare, grande rispetto per il tecnico giallorosso e consapevolezza del fatto che entrambe le squadre vorranno vincere e che di certo ci sarà da soffrire. Le motivazioni delle due squadre alla fine la faranno da padrona. In questa fase la concentrazione e la decisione diranno di sicuro quali sono le ambizioni degli azzurri.

Spalletti non si sbilancia su Mertens: il siparietto con il giornalista

Stadio Maradona Napoli
Maradona Napoli Alessandro Garofalo/LaPresse

Il curioso siparietto con un giornalista in occasione della classica domanda circa la presenza o meno di Dries Mertens. Spalletti non è ancora certo di cosa succederà e chiede al giornalista di dargli lui la formazione. In questa però non ci sono Fabian ne Zielinski. L’appunto di Spalletti è impeccabile circa i due calciatori lasciati fuori, al pari ipoteticamente di Mertens. Il tecnico insomma sembra avere le idee più che chiare che mai a riguardo.

Un appunto di Spalletti infine sul rammarico circa le sconfitte arrivate in casa. Gare che secondo il tecnico sarebbero dovute essere da mangiare, da aggredire, in casa, davanti al proprio pubblico ed invece qualcosa è mancato. Il Napoli insomma ora ha bisogno di ritrovare la via smarrita, ha bisogno di tornare a macinare punti almeno fino alla fine del campionato se ha ancora voglia di lottare per il titolo. Il momento è certo delicato. Il tecnico più convinto che mai della forza della sua squadra. Tutto insomma è ancora possibile.