Adl, la rivelazione sullo stadio: “Sono un visionario, queste sono le idee”

0
154

Il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis torna a parlare della squadra e non solo in un’occasione davvero speciale. 

De Laurentiis ha parlato di Napoli, stadio e Maradona in occasione di una giornata davvero speciale. Premiato insieme al sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, omaggiato per meglio dire, dal manager di Maradona, Stefano Ceci, con una copia in miniatura della statua del campione argentino, eroe della sua nazionale e soprattutto del Napoli degli scudetti.

Adl Sassuolo
Adl Mapei Stadium Massimo Paolone/LaPresse

Aurelio De Laurentiis omaggiato a Palazzo San Giacomo insieme al sindaco Gaetano Manfredi nel nome di Diego Armando Maradona, ha parlato di stadio e del progetto che in qualche modo potrebbe riguardare una totale ristrutturazione dell’impianto, un vero e proprio progetto rivoluzionario. L’impegno preso da sindaco e i mesi richiesti per pensarci su.

Adl comprende tutto, Napoli è una città con regole tutte sue, il sindaco, spiega il patron azzurro è stato ministro e di certo sa cosa significa amministrare. Di conseguenza c’è bisogno di pensarci in poco al nuovo stadio. Un progetto, una operazione rapida per certi versi senza perdersi in inutili imbottigliamenti di percorso come purtroppo spesso avviene.

De Laurentiis sullo stadio, le tante idee in campo: si attendono risposte

Stadio Maradona Napoli
Maradona Napoli Alessandro Garofalo/LaPresse

Le idee del presidente azzurro Aurelio De Laurentiis sono quelle insomma spesso manifestate nel corso dei vari momenti che hanno riguardato l’impianto di Fuorigrotta. Uno stadio attivo in ogni momento della settimana. Attrazioni, ristoranti, qualcosa che sia perfettamente servito dei servizi di trasporto pubblico, comodo e funzionale innanzitutto alla città. Il sindaco insomma ha bisogno di capire come muoversi e i napoletani attendono.

In tutto ciò De Laurentiis si chiede, in un breve confronto con i giornalisti quale possa essere la risposta della stessa realtà intorno allo stadio, quale sarebbe la reazione di quel contesto ad un impianto che andrebbe a cambiare completamente pelle. Il Napoli insomma attende il pronunciarsi del sindaco circa la possibilità di dare vita ad un nuovo progetto, un nuovo disegno, una nuova proposta per l’intera città Napoli e il Napoli finalmente insieme nel nome del calcio e di una passione che non muore mai.