Così Lobotka salva il Napoli: il vantaggio che ADL può sfruttare

0
210

Lobotka è diventato uno dei perni del centrocampo di Luciano Spalletti, aiutando così anche Aurelio De Laurentiis.

Il Napoli chiuderà la propria stagione domenica contro lo Spezia di Thiago Motta. La partita del Picco avrà poca importanza a livello di classifica, visto che entrambe le squadre non hanno più obiettivi da perseguire. Gli azzurri, però, cercheranno di vincere per dare continuità alle vittorie contro Sassuolo, Torino e Genoa. Tra i marcatori del successo contro i liguri c’è stato anche Lobotka, che ha siglato la rete del definitivo 3-0.

Lobotka bacia la maglia del Napoli
Lobotka esulta dopo aver segnato contro il Genoa (LaPresse)

Per lo slovacco quella segnata contro il Genoa è stata la prima rete realizzata da quando è un giocatore del Napoli. Le prime due stagioni di Lobotka, infatti, con la maglia azzurra non sono state per nulla facili. Il centrocampista ha giocato ben poco con Gattuso allenatore, ovvero in un campionato e mezzo ha totalizzato solo 23 presenze ( di cui molte di queste fatte da subentrante).

Per il calciatore tutto è cambiato con l’arrivo sulla panchina partenopea di Luciano Spalletti. Il tecnico toscano, difatti, ha aiutato tantissimo Lobotka, rendendolo sempre più parte integrante del gruppo. Lo slovacco pian piano, sfruttando anche l’assenza di Anguissa prima per infortunio e poi per la Coppa d’Africa, è diventato un titolarissimo del Napoli. Tantoché la sua uscita per infortunio ha cambiato il destino del match ( e forse del campionato partenopeo) del Maradona contro la Roma di Mourinho, terminato poi 1-1.

L’esplosione di Lobotka rende meno dolorose le cessioni di Fabian e Zielinski. I dettagli

Lobotka porta palla
Lobotka contro il Genoa (Ansa Foto)

L’esplosione di Lobotka ha portato Luciano Spalletti a far restare in panchina uno tra Zielinski e Fabian, visto che Anguissa è l’altro punto fermo per la mediana del tecnico toscano. Lo slovacco, indirettamente, ha aiutato anche Aurelio De Laurentiis, perché adesso potrebbe essere costretto ad acquistare solo un giocatore se dovessero partire proprio il polacco e l’ex Betis Siviglia.

Stanislav Lobotka, infatti, sarà sicuramente uno dei giocatori con cui Luciano Spalletti costruirà il Napoli della prossima stagione. Il tecnico toscano spera anche che lo slovacco non subisca nessun infortunio muscolare, che gli hanno impedito in questi anni partenopei di giocare una certa continuità.