Koulibaly gela i tifosi del Napoli: il messaggio per De Laurentiis

0
267

Il difensore senegalese del Napoli ha rilasciato una interessante intervista ad uno principali quotidiani sportivi italiani.

Kalidou Koulibaly ha rilasciato una interessante intervista al quotidiano “Corriere dello Sport” in cui ha affrontato a 360 gradi l’attuale momento vissuto come calciatore. Il suo passato, i progetti futuri ed un rapporto con la società azzurra che ha in qualche modo, chiaramente segnato tutta la sua carriera. In più, uno sguardo nemmeno troppo velato sul futuro.

Koulibaly Napoli
Koulibaly Napoli LaPresse

Kouibaly ha le idee chiare su quello che è il suo ruolo, oggi, nella squadra del Napoli, la probabile eredità della fascia di capitano lasciata da Lorenzo Insigne e la consapevolezza di poter finalmente andare lontano questi colori spingono ad una dose di sicurezza, anche anche per ciò che riguarda la propria posizione in rosa quasi invidiabile. Il Napoli è casa sua.

“Perché è difficile lasciare Napoli? In primo luogo c’è la volontà dei tifosi, il presidente tiene conto della loro opinione”. Questa una delle dichiarazioni di Kalidou Koulibaly che ha provato a spiegare quanto il presidente De Laurentiis tenga al parere dei tifosi, al punto di trattenere i calciatori più amati dalla piazza fissando prezzi che non tutte le squadre interessate possono di fatto pagare.

Il difensore senegalese sorprende con una frase ad effetto: i tifosi possono stare tranquilli?

Il lavoro che avrebbe voluto fare Koulibaly
Il lavoro che avrebbe voluto fare Koulibaly (LaPresse)

Il difensore del Napoli insomma prova a spiegare la piazza azzurra e racconta inoltre di quella che sarebbe potuta essere la sua esperienza lontano dal calcio. Un lavoro con i numeri dichiara: “A scuola mi piaceva la matematica, i numeri. Ero un po’ dotato e mi sarebbe piaciuto lavorare nel settore bancario, contabile o assicurativo”. 

La frase che però in qualche modo desta curiosità arriva nel momento in cui si parla di lui e di ciò che potrebbe essere il suo destino, la possibilità di scontrarsi o meno, un giorno con il presidente De Laurentiis proprio in merito ad una eventuale cessione: “Se dovrò andarmene un giorno, me ne andrò in modo pulito, senza combattere con il club: i tifosi del Napoli non meritano che io litighi con il presidente o i dirigenti o mi comporti male”. Messaggio abbastanza chiaro insomma, che dimostra quanto il calciatore sia in effetti affezionato alla piazza. Capitano del futuro, questo sperano oggi i tifosi azzurri.