Olivera come Hamsik: cosa potrebbe accadere in azzurro

0
215

Il nuovo acquisto del Napoli e quella particolarità che potrebbe accostarlo subito al grande campione slovacco ancora amatissimo dai tifosi.

Mathias Olivera è praticamente un calciatore del Napoli, l’ormai ex Getafe ha già svolto le visite mediche ed a breve l’avventura con il club azzurro potrà finalmente iniziare. L’uruguaiano ha già calamitato su di se forti aspettative, considerata la sua zona di competenza, da sempre angolo buio, secondo molti, dello scacchiere partenopeo, nonostante le ottime prestazioni nel complesso di Mario Rui.

Olivera Getafe
Olivera Getafe LaPresse

Il terzino sinistro richiesto ormai da svariate stagioni in casa Napoli ha finalmente un nome e cognome. E’ Mathias Olivera, uruguaiano, ex Getafe esterno di difesa di fisico e discreta qualità. Il suo ruolo dovrebbe essere quello di padrone incontrastato di quella zona del campo una volta cavalcata in ogni punto dall’immenso e sfortunato Ghoulam.

I tifosi, gli osservatori ed insomma tutta la piazza sono d’accordo in merito alla necessità di avere un diverso interprete per quella fascia, o quantomeno anche un diverso interprete. Mario Rui all’occorrenza farà da chioccia al ventiquattrenne uruguaiano garantendogli al meglio un inserimento graduale in formazione. Il Napoli insomma comincia a fare sul serio.

Quel numero di maglia ed un amore che non è ancora finito: Olivera come Hamsik

Hamsik Napoli
Hamsik con il Napoi Foto Cafaro/LaPresse

Si presenta più che bene Mathias Olivera a Napoli, un ottimo campionato disputato con il Getafe nella Liga spagnola con ben 32 presenze, 3 assist ed un gol. Calciatore molto corretto con sole 10 ammonizioni a fronte di nessuna espulsione. In Spagna il suo numero di maglia era il 17, proprio quello di Marek Hamsik, quello cher per anni ha fatto sognare l’ex San Paolo.

Oggi la storia insomma potrebbe ripetersi con l’uruguaiano eventualmente pronto a sfidare il destino e mettere le sue spalle quel numero che ai tifosi evoca ricordi indelebili della recente storia del Napoli. Olivera come il capitano, come Marek, come lo slovacco idolo e bandiera del Napoli dal ritorno in Serie A fino alla conquista della Champions League. Olivera si presenterà a breve con negli occhi quella 17 che forse segnerà il suo destino. Napoli, Hamsik, Olivera, la storia insomma potrebbe ripetersi ancora una volta.