Italia-Germania, Mancini cambia tutto: chance dal 1′ per l’azzurro

Prima giornata della Nations League 2022-23 e Roberto Mancini stravolge tutto: la formazione ufficiale dell’Italia, un azzurro titolare. 

Il commissario tecnico aveva promesso che sarebbero cambiate molte cose e così è stato. La sconfitta contro l’Argentina nella Finalissima ha portato ad ampie riflessioni, tant’è che Mancini ha iniziato subito la rivoluzione della rosa.

Roberto Mancini, ct della Nazionale
Roberto Mancini, ct della Nazionale (LaPresse)

Contro la temibile Germania di Flick, il ct degli Azzurri ha voluto cambiare 10 calciatori su 11 scesi in campo nel match contro l’Albiceleste. Fuori chiaramente Lorenzo Insigne, il quale ha lasciato il ritiro della Nazionale in anticipo come alcuni suoi compagni.

Roberto Mancini gioca a carte scoperte e non ha nulla da nascondere. In un momento delicato, di rivoluzione totale, pensa che fare pre-tattica avrà poco senso contro la formazione tedesca.

Italia-Germania, la scelta su Di Lorenzo e Politano

Matteo Politano
Matteo Politano (LaPresse)

Così, ai microfoni di Rai Sport a poche ore dal fischio d’inizio, il ct ha comunicato la formazione che scenderà in campo contro la Germania al Dall’Ara di Bologna. Un undici titolare inedito, con diversi giovani e qualche veterano come Florenzi. Spicca la presenza di Frattesi, all’esordio in Nazionale; come spicca anche la presenza di Lorenzo Pellegrini nel reparto offensivo.

Proprio in attacco, figura Matteo Politano, nuovamente titolare a distanza di un anno. La sua ultima partita con la Nazionale risale al 28 maggio, quando fu schierato titolare nell’amichevole pre-Europeo contro il San Marino. L’attaccante del Napoli siglò una doppietta, ma non bastò a convincere il commissario tecnico per portarlo in rosa al campionato europeo.

Chiaramente fuori dai titolari Giovanni Di Lorenzo, autore di una pessima prestazione in Italia-Argentina a Wembley. Questa, però, non è una novità. L’allenatore degli Azzurri vuole provare le nuove leve in vista dei prossimi impegni. Gli obiettivi della Nazionale senza Mondiale diventano due. Innanzitutto, sarà necessario difendere il posto nella Lega A della Nations League; come seconda priorità, molto più importante della prima, il ct vuole preparare un gruppo giovane e affamato per i prossimi Europei che si svolgeranno proprio in Germania. E chissà se la formazione titolare di questa sera possa essere molto simile a quelle che porterà Mancini a giocarsi la qualificazione per EURO 2024.

Di seguito la formazione annunciata dal ct dell’Italia su Rai Sport:

Italia (4-3-3): Donnarumma, Florenzi, Acerbi, Bastoni, Biraghi; Frattesi, Cristante, Tonali; Politano, Scamacca, Pellegrini