Ostigard, un napoletano il suo idolo: la motivazione extra del centrale

0
278

Il Napoli per prendere Ostigard come quarto centrale potrebbe sfruttare a suo favore un ex giocatore azzurro.

Il Napoli sicuramente è stato tra i club più attivi sul mercato da quando è finito il campionato. Il club partenopeo, infatti, ha preso il georgiano Kvaratskhelia e Mathias Olivera. Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli, inoltre, hanno riscattato Frank Anguissa dal Fulham ed hanno rinnovato il contratto di Juan Jesus. Il brasiliano sarà la prima riserva della coppia titolare Rrahmani e Koulibaly ( se il senegalese non dovesse partire). La società azzurra dovrà prendere anche un altro centrale, visto che Alex Tuanzebe non sarà riscattato. 

Ostigard pensieroso
Ostigard (LaPresse)

Il difensore inglese tornerà al Manchester United, dopo che è riuscito a giocare solo due partite con la maglia azzurra per colpa di vari infortuni. Il nome più accostato al Napoli per ricoprire il ruolo di quarto centrale è quello di Leo Skiri Ositgard. Il norvegese è di proprietà del Brighton, ma ha giocato la seconda parte di stagione nel Genoa.

Nonostante la retrocessione in Serie B, il centrale è stato sicuramente uno dei migliori della squadra guidata da Blessin. Ostigard con le sue 14 presenze con il club ligure  è riuscito ad attirare a sé l’interesse di Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli che, però, dovranno superare l’ostacolo Brighton.

Napoli, l’idolo di Ostigard è Fabio Cannavaro: il dettaglio

Fabio Cannavaro sorride
Fabio Cannavaro (LaPresse)

Secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, infatti, il Napoli ha ottenuto subito il sì del giocatore, però bisognerà convincere il club inglese di abbassare la sua pretesa di 8 milioni di euro per cederlo. Il club partenopeo, di fatto, è disposto a spendere 5 milioni di euro, visto anche che il contratto di Ostigard con il Brighton scadrà l’anno prossimo. Il giocatore sarebbe entusiasta di essere alla corte di Luciano Spalletti, visto che un suo idolo è un ex giocatore partenopeo. 

Sempre come scritto dal quotidiano sportivo, infatti, il beniamino di Ostigard è Fabio Cannavaro. Il norvegese è così pazzo del Pallone d’Oro che aveva una sua foto sulla schermata del proprio smartphone, quando è arrivato al Genoa. Il campione del Mondo nel 2006 con l’Italia di Marcello Lippi sicuramente è stato un matra da seguire, studiare ed emualre per Ostigard.