Koulibaly, il messaggio di Fabio Cannavaro ad ADL: “Rischi di più”

0
238

L’ex difensore partenopeo entra nel merito della questione Koulibaly. La trattativa per il rinnovo e la possibile cessione.

Un situazione che rischia di diventare più complicata che mai. Il Napoli e Koulibaly impegnati in uno snervante tira e molla che poco lascia alla comprensione dei tifosi e degli addetti ai lavori. Una trattativa che prova a non far scattare la terribile minaccia dello svincolo a parametro 0 il prossimo anno. Il Napoli studia attentamente le mosse da compiere.

Fabio Cannavaro
Fabio Cannavaro Alessandro Garofalo/LaPresse

L’edizione odierna del quotidiano “La Gazzetta dello Sport” riposta un’intervista all’ex difensore della nazionale e del Napoli, tra le altre, Fabio Cannavaro. L’ex campione del mondo partenopeo ha subito preso posizione rispetto al caso Koulibaly e sulle dichiarazioni ini merito del tecnico Luciano Spalletti e del presidente Aurelio De Laurentiis. La consapevolezza dell’indispensabilità del calciatore per l’allenatore contro il “vile denaro” sbandierato dal presidente.

In merito a quest’ultima dinamica Cannavaro ha cosi dichiarato: “Ha ragione Luciano. Perché Kalidou è forte e centrali come lui in giro è difficile trovarli ed è dunque complicato sostituirli. Capisco anche De Laurentiis che deve far quadrare i conti e non è semplice. Ma a volte per cercare di risparmiare, rischi anche di spendere di più”.

Le parole dell’ex campione del mondo Fabio Cannavaro sul caso Koulibaly fanno discutere

Koulibaly Napoli
Koulibaly Napoli LaPresse

La trattativa sembra essere al momento ferma al palo. Il Napoli secondo indiscrezioni di mercato avrebbe fatto un offerta di circa 4 milioni a stagione al calciatore che andrebbe in scadenza di contratto il prossimo anno. Koulibaly a questo punto dovrà lasciar intendere la propria posizione, restare in azzurro oppure provare una nuova esperienza magari all’estero.

Le parole di Fabio Cannavaro in un certo senso giustificano entrambe le posizioni, quella di Spalletti e quella di De Laurentiis. Essere consapevoli del fatto che un altro Koulibaly in giro non lo trovi ma nello stesso tempo sapere che esistono anche esigenze di bilancio delle quali tenere in ogni caso conto. Al momento nonostante alcuni deboli segnali di riavvicinamento tra le parti la situazione resta congelata in attesa di un incontro che possa risultare definitivamente chiarificatore. Il Napoli e Napoli, dunque, attendono.