Mertens-Napoli, 24 ore per un sì: le alternative in caso di no

0
275

La “deadline” dei rappresentanti di Mertens scade domani alle 18, ma De Laurentiis non è orientato a soddisfare le richieste del belga

Sono giorni tormentati, per non dire da incubo, quelli dei tifosi del Napoli. Il rinnovo di contratto di Dries Mertens sta diventando un vero e proprio tormentone, con dei risvolti da psicodramma. La giornata di martedì è stata caratterizzata da un vortice di notizie generata da quella di una improvvisa richiesta del giocatore di 4.5 milioni a stagione per rinnovare. Tra l’altro la stessa cifra che percepisce oggi.

mertens
Mertens-Napoli, 24 ore per un sì: le alternative in caso di no (Ansa)

Da voci insistenti di una “fake news” confezionata ad arte per screditare il giocatore, fino a smentite (non del tutto convincenti) del suo “entourage” (senza nomi o riferimenti precisi) fino ad arrivare all’ormai famigerata “lettera” nella quale il calciatore avrebbe fatto le sue richieste al Napoli. I 4.5 milioni (confermati) sarebbero però diventati la somma di un ingaggio ridotto (2.5) più un consistente bonus alla firma di 1.8 milioni. La sostanza non cambia, l’attaccante vorrebbe comunque incassare la tanto discussa cifra. Attorno alla misteriosa lettera (riportata da autorevoli fonti giornalistiche) si è scatenata l’ira dei tifosi, che hanno preso nel mirino la stampa e soprattutto De Laurentiis.

Mertens e il suo futuro: cosa farà se dirà di no al Napoli

Sui social prende piede una discutibile teoria che attorno a questa vicenda ci sia una campagna “ad arte” per screditare il giocatore. In ogni caso, nella ormai famosa mail ci sarebbe una deadline: alle 18 di mercoledì 8 giugno scadrebbe il termine per rispondere alle richieste di termine. Il Napoli, fermo sulla sua volontà di dimezzare l’ingaggio del belga, non dovrebbe accettarle. Ma non tutto è perduto, perché De Laurentiis, che ama i colpi di teatro, potrebbe anche aprire improvvisamente alla richiesta di Mertens. O magari il giocatore potrebbe ripensarci. Da capire se tutto avverrebbe effettivamente nei tempi inquadrati da questa famosa “deadline”.

De Laurentiis e Giuntoli
De Laurentiis e Giuntoli (LaPresse)

Ma se la trattativa dovesse fallire dove andrà a giocare Mertens? Da Roma c’è una fronda ottimistica che vede un futuro di Dries alla Lazio. Anche in quel caso avrebbe un’offerta da 2.5 milioni e un ruolo di vice Immobile. A dire il vero non sembra un’offerta così irresistibile. Molto più probabile che Dries accetti offerte dall’estero: ne avrebbe un paio. Si parla di Emirati Arabi, ma anche (e soprattutto) di Dubai. Un contratto milionario di due anni, sicuramente con una cifra ben più alta dei 4.5 milioni di cui si discute a Napoli. E sullo sfondo c’è anche la MLS, sempre a caccia di talenti da prevelare in Europa.