Cinque nomi per il centrocampo: ma c’è un aspetto prioritario

0
190

Il Napoli continua a guardare al mercato nell’intento di costruire una squadra fortemente competitiva per la prossima stagione. 

La società partenopea con in testa il direttore sportivo Giuntoli ed il presidente Aurelio De Laurentiis prova a strappare l’ennesimo colpo dopo i primi due annunciati ufficialmente. Stavolta la parte del campo interessata è il centrocampo. E’ li che qualcosa potrebbe infatti cambiare da qui a qualche settimana considerate le situazioni che al momento caratterizzano questa fase iniziale di mercato.

Fabian Ruiz
Fabian Ruiz Maradona LaPresse

Al centro del mercato partenopeo c’è sempre la questione rinnovi che riguarda potenzialmente tutti i reparti della squadra. Da Ospina a Mertens con il contratto di fatto in scadenza a Koulibaly e Fabian Ruiz con accordo in scadenza nel 2023 e quindi tecnicamente da rinnovare per non rischiare di perderli a zero il prossimo anno. L’alternativa? Cederli subito.

In caso di partenza, ad esempio proprio di Fabian Ruiz il Napoli però stando alle ultime indiscrezioni di mercato avrebbe le idee belle che chiaro. Una rosa di calciatori già individuata per far fronte eventualmente alla partenza del mediano di recente accostato al Real Madrid. La società di De Laurentiis insomma prova a non farsi prendere alla sprovvista dagli eventi.

Il mercato chiama scelte complicate: le alternative sono tutte ormai sul tavolo della società

Carlos Soler Spagna
Carlos Soler in campo LaPresse

Il Napoli ha già belli che pronti i nomi dei possibili candidati ad occupare una o più caselle in rosa. Tasto dolente insomma il centrocampo con le potenziali partenze di Fabian Ruiz e Diego Demme, altro candidato a lasciare la piazza partenopea. L’ultimo nome accostato al Napoli è quello di Carlos Soler, 25enne del Valencia, talento spagnolo dalle indiscusse qualità.

In precedenza i nomi che all’occorrenza sono stati via via fatti come ipotesi più che suggestive sono i seguenti: Nandez del Cagliari e Veretout della Roma, vecchi pallini, se cosi si può dire della società parteopea. Seguiti da tempo inoltre anche Svanberg del Bologna e Barak del Verona. Azzurri insomma concentratissimi sul mercato su ciò che da un momento all’altro potrebbe nel vero senso della parola cambiare volto alla rosa del Napoli.