Mertens “annuncia” l’addio al Napoli: le parole gelano i tifosi

0
267

I tifosi del Napoli sperano nel rinnovo di Mertens, ma ci sono alcune dichiarazioni del belga che fanno pensare al contrario

Dopo aver detto addio a Lorenzo Insigne, i tifosi del Napoli hanno il timore di perdere anche un altro giocatore che ha cambiato la storia della squadra del loro cuore: Dries Mertens. La strada per il rinnovo del belga è tutta in salita, visto anche queste dichiarazioni rilasciate dal giocatore dal ritiro della sua Nazionale: “Il mio futuro? Voglio prendere la scelta giusta. Voglio trovare un bel club. Sono tranquillo, ma sto pensando molto alla mia decisione”.

L’attaccante partenopeo ha poi continuato il suo intervento: Pensavo di stare a Napoli, invece, strano che abbiano aspettato così tanto. Non ho ancora sentito nessuno per quanto riguarda il prolungamento contrattuale con il Napoli. Spero nei prossimi giorni o settimane di farvi sapere.

Queste parole di Dries Mertens fanno pensare ad un suo addio ormai certo, anche se con Aurelio De Laurentiis non bisogna mai escludere nulla. Certamente, al momento, ci sono pochissime possibilità che il centravanti rimanga ancora in maglia azzurra, visto anche i nuovi parametri economici della società.

Napoli, ecco dove può andare Dries Mertens: gli ultimi aggiornamenti

Mertens festeggia con il resto della squadra
Dries Mertens festeggia con il resto della squadra (LaPresse)

Aurelio De Laurentiis, infatti, ha più volte ribadito la volontà di tagliare il monte ingaggi, ma questo, inevitabilmente, si va a scontrare con le richieste di Dries Mertens: 2,5 milioni di euro più bonus sia nell’arco del contratto che al momento della firma. Questa proposta degli agenti del belga, per l’appunto, è stata rispedita al mittente da parte della società partenopea.

Chi potrebbe approfittare della distanza tra il Napoli e Mertens è sicuramente la Roma di José Mourinho, che potrebbe offrire all’attaccante un contratto in stile Matic: un anno di contratto più un altro legato al numero di presenze e commissioni ridotte del 10 per cento come da policy aziendale. Non bisogna dimenticare che il giocatore è seguito anche da tanti altri club: dalla Lazio di Maurizio Sarri (che ha più volte chiamato il suo ex centravanti), passando per il Marsiglia ed il Monaco, al Botafogo.