Kvaratskhelia, arriva l’ammissione: “Non ci ho pensato”

I tifosi del Napoli sperano che Kvaratskhelia possa rispettare le attese. Intanto, proprio dal georgiano è arrivata un’ammissione.

L’estate del Napoli è caldissima, e non solo per le temperature. Il club partenopeo, infatti, ha attuato una vera e propria rivoluzione, considerando gli addii di calciatori importanti come Lorenzo Insigne, David Ospina, Kalidou Koulibaly e Dries Mertens. Certamente non sarà facile sostituire questi giocatori che hanno cambiato la storia del team campano, ma Khvicha Kvaratskhelia ha cominciato a far sperare i tifosi azzurri in un futuro meno ‘tenebroso’. 

kvaratskhelia
Kvicha Kvaratskhelia (Foto LaPresse)

Il georgiano, infatti, ha dimostrato in questi primi giorni in azzurro di avere un ottimo bagaglio tecnico di partenza. Kvaratskhelia, arrivato dalla Dinamo Batumi per circa 10 milioni di euro, sostituirà Lorenzo Insigne nel 4-3-3 di Luciano Spalletti. L’ex Rubin Kazan è stato sicuramente il migliore in campo nella ‘sgambata’ contro l’Anaune Val di Non, due gol ed un assist, ed è anche stato l’autore della prima rete contro il Perugia di Castori.  

Proprio il gol agli umbri fa ben sperare sia Luciano Spalletti che i tifosi del Napoli, visto che è arrivato dopo un bellissimo scambio di Victor Osimhen. Tutti, di fatto, sperano che il georgiano si possa integrare il prima possibile per dare una mano al gruppo guidato dal tecnico toscano. Dall’attaccante esterno, intanto, è arrivata un’ammissione importante ai microfoni de ‘Il Mattino’. 

Kvaratkshelia: “Quando mi ha chiamato il Napoli non ci ho pensato un attimo”

kvaratskhelia
Kvicha Kvaratskhelia (Foto LaPresse)

Kvaratskhelia, infatti, è stato intervistato dal quotidiano partenopeo: “ Io il Messi georgiano? Magari, ma Messi sembra essere arrivato da un altro pianeta. Anche se il mio idolo è Cristiano Ronaldo che ha raggiunto il livello di Messi grazie al lavoro, spero di arrivare al suo livello. Chiamata del Napoli? Non ci ho pensato un attimo. La Champions League è il mio sogno, non vedo l’ora di scendere in campo”.

Il georgiano ha poi continuato il suo intervento: “La mia posizione preferita in campo? Quella di esterno sinistro, ma sono a disposizione del club. Mi adatto a giocare un po’ ovunque. Mi piace calciare i calci di punizione anche se in squadra ci sono anche altri ottimi tiratori, spetterà all’allenatore scegliere chi li batterà. Sarei molto felice se me lo chiedesse”. 

Kvaratskhelia: “Spalletti? Un grande maestro. I compagni di squadra mi accolto alla grande”

Kvaratskhelia parla anche delle sue ambizioni in maglia azzurra: “Dove penso di poter arrivare con il Napoli? Il più in alto possibile, anche perché seguivo la squadra da tempo e sapevo che era una grande team con tanti calciatori forti a disposizione. Spalletti? Si sta mostrando come un grande maestro, perché ogni giorno mi insegna qualcosa e questo lo fa con tutti. I compagni mi hanno accolto alla grande, come se fossi uno di famiglia. Tutti mi vogliono bene ed in poche settimane mi hanno fatto sentire a casa”.