Elmas, Spalletti scopre le carte: “Lo vedo bene in quel ruolo”

0
492

Luciano Spalletti scopre le carte e svela il vero ruolo di Eljif Elmas, eppure il mister non lo schiera mai in quella zona di campo. 

Eljif Elmas è uno dei jolly del Napoli. Da quando è stato acquistato nel 2019 si parla di un talento incompiuto, un giovane che deve crescere e farsi le ossa in Serie A. In effetti, in tutti questi anni in Italia ha avuto alti e bassi. La passata stagione sembrava essere quella della sua consacrazione. Il gol al Venezia alla prima giornata e la buona considerazione di mister Spalletti, fino a terminare la stagione un po’ oscurato dai suoi compagni.

Eljif Elmas, Spalletti svela il suo vero ruolo
Eljif Elmas, Spalletti svela il suo vero ruolo (LaPresse)

Il centrocampista macedone ha tante qualità. Quando indossa la maglia della sua nazionale brilla come una vera stella. Ma al Napoli c’è troppa concorrenza e spesso ne paga lui gli interessi. Come con Ancelotti e Gattuso, Elmas è finito spesso a fare il sostituto, la riserva di Insigne, Zielinski o Fabian e Anguissa. Insomma, un vero e proprio tappabuchi che può fare l’esterno mancino, il trequartista o la mezzala.

Anche nella prima giornata della nuova stagione contro il Verona, Elmas è stato impiegato a gara in corso per sostituire Kvaratkshelia. Pochi minuti sulla fascia sinistra e poi reinserito mezzala, dopo l’ingresso di Zerbin. Insomma, il diamante grezzo partenopeo vaga in mezzo al campo alla ricerca di identità. Ma Spalletti sa bene qual è il suo ruolo, eppure non lo schiera lì.

Elmas, il dodicesimo uomo del Napoli

Eljif Elmas
Eljif Elmas (LaPresse)

Ventisei, trentatre e trentasette. Sono le presenze in progressione in Serie A da quando Elmas veste la maglia del Napoli. Ogni anno sempre più presente in campo, ma spesso e volentieri da dodicesimo uomo. Se c’è un cambio da fare, uno dei primi a subentrare è proprio il numero sette azzurro. Può essere utilizzato ovunque. Ha gamba, ha il dribbling, ha l’inserimento nelle proprie corde e ha anche il gol. Le sette reti siglate nella passata stagione non devono passare in secondo piano.

E a Spalletti un po’ dispiace non poter ricucire un ruolo da titolare per Elmas, vittima di una concorrenza spietata a centrocampo e di un modulo che non gli s’addice. Infatti, nella lunga intervista a DAZN nel format Linea Diletta, l’allenatore del Napoli spiega il motivo per cui Elmas è stato mandato spesso in panchina.

Spalletti su Elmas: “Può fare bene il trequartista”

Luciano Spalletti, mister del Napoli
Luciano Spalletti, mister del Napoli (LaPresse)

Nella chiacchierata con la conduttrice del broadcaster della Serie A, il mister ha parlato del suo centrocampista macedone: “Quello che ho usato di meno sulla trequarti è Elmas, ma avevo Mertens e Zielinski in quel ruolo. L’ho spesso preferito in altri ruoli, ma lui è uno che tra le linee saprebbe come comportarsi“.

Con il 4-3-3 utilizzato a Verona, però, Elmas continuerebbe a trovare poco spazio sulla trequarti. Ma anche con un ritorno al 4-2-3-1, la concorrenza sulla trequarti sarebbe spietata. Zielinski resterebbe una delle prime scelte e un eventuale acquisto di Raspadori andrebbe ad aumentare il ballottaggio per quel ruolo.