Osimhen distratto dal mercato: la grande preoccupazione di Spalletti

0
298

Il Napoli sfida la Fiorentina sperando che le continue voci su Ronaldo non distraggano Osimhen. L’allenatore, intanto, conferma la squadra vincente contro Verona e Monza

Senza distrazioni, per provare a fare come un anno fa. Il Napoli vuole la partenza forte che ha spianato la strada alla qualificazione Champions dello scorso campionato. Non sarà facile centrare otto vittorie di fila, ma le prime due sono andate, e a Firenze c’è il primo banco di prova con una certa difficoltà. Il calendario presenterà un turno infrasettimanale agevole (sulla carta) mercoledì contro il Lecce al Maradona. Ecco perché domani sera dal “Franchi” passa la ghiotta opportunità di centrare la terza vittoria di fila facendo bottino pieno e di costruire un solido inizio di campionato con il punteggio pieno in classifica.

osimhen
Osimhen distratto dal mercato: la grande preoccupazione di Spalletti (Ansa)

Tra le insidie della partita di stasera non soltanto la forza della Fiorentina, reduce dalla qualificazione ai gironi di Conference League e potenzialmente stanca. Il Napoli è stato travolto (probabilmente suo malgrado) da un’altra ridda di voci sull’ormai “solito” presunto arrivo di Cristiano Ronaldo. Rumours che hanno tirato in ballo anche Osimhen e che sono state riprese da fonti autorevoli. E in un certo senso il rischio che l’offerta da “sceicco” possa arrivare esiste. Perché lo ha confermato lo stesso Luciano Spalletti. Che poi questa si veda davvero o no è tutto da verificare, ma intanto il pericolo esiste. Fabian Ruiz, ad esempio, è già ampiamente distratto dal mercato, tanto da finire fuori per la terza convocazione di fila. Intanto l’allenatore azzurro conferma la squadra che ha battuto il Verona e il Monza. L’adagio è sempre quello: “squadra che vince non si cambia”.

Spalletti preoccupato: “Osimhen è sempre sul mercato”

E c’è ancora tempo per far debuttare dal primo minuto gli ultimi acquisti, Ndombele (che pare non al top), Simeone e Raspadori. Per ora sono stati visti soltanto nell’amichevole di mercoledì contro la Juve Stabia. Attenzione alle distrazioni, allora: il tecnico ha parlato chiaro. Nell’allontanare le voci su Cristiano Ronaldo (“Mi ha detto De Laurentiis che non ha ricevuto niente di vero”), riferendosi a presunte offerte, ha invece tenuto “aperto” il mercato attorno a Victor Osimhen. “Con uno come lui il mercato è sempre aperto – ha spiegato l’allenatore azzurro – parliamo di un giocatore importante, di un top. È normale che se ne parli… sapete – la chiosa di Spallettise si sveglia lo sceicco…”. Questo il segno, sottoforma di battuta, che qualcosa di sottile sotto la boutade Ronaldo esiste. Evidentemente, nel proporre il portoghese al Napoli, il suo procuratore Jorge Mendes sa che c’è la possibilità che lo United possa davvero “svegliarsi” e fare una simile offerta al Napoli.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti (LaPresse)

De Laurentiis, a scanso di equivoci, non chiede meno di 100 milioni. Potrebbe proprio essere questa, però, la cifra che il club inglese arriverebbe a spendere per il nuovo attaccante, dopo i 70 milioni già investiti per Casemiro. Per fortuna del Napoli, l’obiettivo vero sembra il talento Antony dell’Ajax. Anche in questo si tratta di un attaccante con un cartellino del prezzo a tre cifre, che l’Ajax (prossimo avversario del Napoli in Champions) non vorrebbe cedere. Da capire quanto in alto si spingerà lo United, e se non darà il tormento al Napoli. In attesa che arrivi il 1 settembre (chiusura operazioni ore 20) meglio pensare a battere Fiorentina e Lecce e sperare che il gong arrivi prima possibile, per spegnere definitivamente queste voci.