Koulibaly, la rivelazione sul Chelsea: “Mi ha implorato di farlo”

0
361

Kalidou Koulibaly ha svelato uno dei motivi per cui ha deciso di lasciare il Napoli per trasferirsi in Inghilterra.

Dopo otto stagioni nel Napoli, dove ha vinto una Supercoppa ed una Coppa Italia e perso almeno un paio di scudetti, Kalidou Koulibaly ha cambiato squadra. Il senegalese, infatti, in questa sessione di mercato estiva si è trasferito al Chelsea di Tuchel per 36 milioni di euro più 4 di bonus. 

koulibaly
Kalidou Koulibaly (Foto LaPresse)

Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli hanno provato di tutto per farlo restare, arrivando anche ad offrire un ingaggio da 6 milioni di euro più un ruolo dirigenziale una volta finita la carriera da giocatore, ma ormai il senegalese aveva deciso di cambiare aria. La super offerta del Chelsea, di fatto, poteva rappresentare veramente l’ultima occasione per Kalidou Koulibaly per giocare in Premier League.

In queste prime gare di questa sua nuova avventura, Kalidou Koulibaly è riuscito a segnare il suo primo gol con la maglia dei ‘Blues’, ma ha anche rimediato la sua prima espulsione in Premier League. Tuttavia quello che si può benissimamente dire è che il senegalese è diventato già un punto cardine del team guidato da Tuchel.  In queste ore lo stesso centrale ha svelato uno dei motivi per cui ha scelto di giocare con il club inglese.

Koulibaly: “Jorginho mi ha implorato di venire al Chelsea”

Jorginho esulta
Jorginho (LaPresse)

Kalidou Koulibaly, infatti, ha svelato al sito ufficiale del Chelsea che Jorginho ha spinto tantissimo per farlo accettare l’offerta dei ‘Blues’: “Mi ha assillato da giugno, o forse marzo, inviando tantissimi messaggi. Mi ha implorato. Ho avuto tante conversazioni sia con lui che con Mendy. Ha certamente contribuito al mio arrivo. Sapere che mi sarei riunito con uno dei miei fratelli mi ha sicuramente aiutato a prendere questa scelta. Quando andò via dal Napoli gli promisi che un giorno avremmo giocato di nuovo insieme”.

Il difensore centrale ha poi concluso il suo intervento: “A giugno, a dire la verità, avevo già deciso di trasferirmi nel Chelsea. Quando sono atterrato a Londra ho capito che avevo compiuto la scelta giusta. Se Jorginho mi è mancato quando si trasferì al Chelsea? Certamente, stavamo sempre insieme. All’inizio faceva un po’ male non vedendolo nello spogliatoio. Le persone che affermavano che arrivato qui solo grazie a Sarri non hanno mai capito niente e lui ha dimostrato che sbagliavano”. Se Koulibaly è contento del suo trasferimento in Premier League, il Napoli sta coccolando il calciatore arrivato per prendere il suo posto. 

Addio Koulibaly, il Napoli si coccola il suo sostituto: la grande partenza di Kim Min-Jae

Kim Min-Jae contro la Lazio
Kim Min-Jae (LaPresse)

Kim Min-Jae, infatti, è già entrato in pianta stabile nell’undici titolare di Luciano Spalletti. Il sudcoreano, ovviamente, non può garantire la personalità e la continuità di Kalidou Koulibaly, ma ha già mostrato le sue qualità. L’ex Fenerbahce, di fatto, ha già segnato due gol, ma soprattutto ha mostrato già una certa sicurezza nel reparto difensivo centrale del team campano.