Non solo i gol dalla panchina: ecco i “dimenticati” da Spalletti

0
193

L’allenatore del Napoli Luciano Spalletti si gode i gol dalla panchina, ma ci sono dei giocatori che non sono ancora rientrati nelle rotazioni

C’è un Napoli che freme e scalpita, e non è soltanto quello che scende in campo. L’undici titolare scelto da Spalletti è solo l’inizio. Risorse importanti arrivano anche dalla panchina, e in questa stagione il tecnico azzurro sembra avere una mano “fatata” quando pesca dalla panchina i cambi che spesso riescono a cambiare faccia alla partita. Tanti sono i gol arrivati dritti dalla panchina, grazie alle sostituzioni indovinate del tecnico.

zanoli
Non solo i gol dalla panchina: ecco i “dimenticati” da Spalletti (Ansa)

E poco importa se chi parte titolare non festeggia il gol, perché lo fa poi chi subentra. Un continuo ricambio, che vede nel dualismo Simeone-Raspadori l’alternanza efficace. Nemmeno a farlo a posta, chi di loro subentra fa gol. L’argentino ci è riuscito con il Liverpool e in casa del Milan, Raspadori ha fatto lo stesso quando è entrato a gara in corso in Scozia. Ma non è il solo: gol dalla panchina anche Ndombele e Politano. Insomma, le risorse sono aumentate, e rispetto alla scorsa stagione la rosa sembra indubbiamente più competitiva. Ma per i tanti che Spalletti pesca tra le “riserve” e che vanno a segno, c’è anche qualcuno che è stato fino ad ora “dimenticato” dall’allenatore di Certaldo.

C’è qualche azzurro che Spalletti sta usando con il contagocce

E’ tempo della prima sosta stagionale e quindi un bilancio si può fare: non ha mai visto il campo Salvatore Sirigu, che qualcuno si aspettava facesse il titolare nelle coppe. Invece in Champions ci gioca Meret, ormai sempre più sicuro del posto. Utilizzato pochissimo anche Gianluca Gaetano: per lui un paio di apparizioni, ma con poco minutaggio. Dovrebbe essere il vice Lobotka, ma Spalletti ha utilizzato per due volte Ndombele e una Anguissa. In altre occasioni ha direttamente cambiato modulo. Fuori dai radar anche Alessandro Zanoli. Nella passata stagione era il vice Di Lorenzo ma in questa stagione di fatto non si è visto.

Gianluca Gaetano, ex centrocampista Napoli Primavera torna in Prima squadra
Gianluca Gaetano, ex centrocampista Napoli Primavera torna in Prima squadra (LaPresse)

Vero che Di Lorenzo è il solito inossidabile, ma l’allenatore gli ha preferito in un paio di circostanze Zerbin. Un po’ di spazio in più per Juan Jesus e Ostigard, ma in questo caso lo scarso minutaggio era prevedibile. Kim mim-Jae ha bisogno di minutaggio per adattarsi sempre meglio, e Rrahmani è il leader della difesa. In ogni caso Spalletti dimostra di avere fiducia nei due centrali di riserva. Resta, quindi, da trovare un pochino di spazio soprattutto a Gaetano e Zanoli, “ex” giovani rimasti – al pari di Zerbin – proprio per avere una chance in prima squadra.