De Zerbi “beffa” De Laurentiis: cosa succede con Spalletti

0
276

Roberto De Zerbi è il nuovo allenatore del Brighton: questa mossa potrebbe spiazzare De Laurentiis, che seguiva il tecnico per il futuro

Era uno degli allenatori svincolati di “lusso”, e giustamente Roberto De Zerbi non ci ha messo molto a trovare una nuova panchina. Dopo la positiva esperienza al Sassuolo ha fatto il salto di qualità andando ad allenare lo Shakhtar Donetsk. La squadra ucraina partecipava alla Champions League per il tecnico bresciano era un grande banco di prova. Le cose stavano andando piuttosto bene, ma poi è arrivata la guerra. Prima lo stop ai campionati, poi lo svincolo la scorsa estate.

de zerbi
De Zerbi “beffa” De Laurentiis: cosa succede con Spalletti (Ansa)

Nonostante la squadra abbia ripreso la sua attività (anche quest’anno è in Champions) l’allenatore italiano ha preferito fare un passo indietro, risolvendo il suo contratto. E’ rimasto fermo per un po’, ma poi ha ricevuto la chamata del Brighton, club di Premier League rivelazione della scorsa stagione. Il suo allenatore, Graham Potter, ha mollato in corsa per andare al Chelsea (le regole inglesi lo consentono) lasciando la squadra in zona Europa dopo un buon avvio di campionato. Il Brighton ha pensato subito a De Zerbi, allenatore giovane (43 anni) e in linea con la filosofia di Potter, altri tecnico emergente e ormai promosso nel calcio che conta. Ha osservato il tutto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis: non è un segreto che il patron azzurro è un grande estimatore di De Zerbi.

De Laurentiis seguiva De Zerbi, ma ha firmato con il Brighton

Proprio perché è giovane, ha personalità e pratica un calcio offensivo e piacevole. Ama lavorare con i giovani e i giocatori emergenti, e soprattutto conosce bene l’ambiente essendo stato giocatore del Napoli. Insomma, poteva essere il nome giusto per sostituire Spalletti, che ha solo un anno di contratto e che al momento non ha rinnovato. Infine, De Zerbi ha un ingaggio più basso del tecnico toscano. Non conosciamo i piani di De Laurentiis, anche perché molto dipenderà dai risultati della squadra, ma senza successi eclatanti non era improbabile un addio di Spalletti a parametro zero e un nuovo corso con De Zerbi in panchina.

de laurentiis 12092022 napolicalciolive
Aurelio de Laurentiis (LaPresse)

Dettaglio da non sottovalutare, l’allenatore ha lanciato un certo Raspadori e saprebbe lavorare al meglio con lui. Ora le cose sono cambiate: De Zerbi ha firmato un contratto di ben quattro anni e non ci sono elementi per pensare a un addio al Brighton già al termine di questa stagione. Ecco perché il patron azzurro, a questo punto, dovrebbe considerare da subito l’idea di rinnovare con Spalletti e mettere al sicuro la panchina della sua squadra.