De Zerbi-Juve, che retroscena: c’è stato il contatto

Clamoroso retroscena su Roberto De Zerbi: c’è stato un contatto tra l’attuale allenatore del Brighton e la Juve. Ecco tutti i dettagli

Dopo il divorzio tra Antonio Conte e il Tottenham, con gli Spurs affidati allo storico vice del tecnico salentino, Cristian Stellini, a tenere alta la bandiera dell’Italia in quell’Inghilterra che ci ha appena battuti, al “Maradona” di Napoli, al debutto nelle qualificazioni a Euro 2024 è Roberto De Zerbi.

De Zerbi nel mirino della Juventus per il futuro
De Zerbi, c’è stato il contatto con la Juventus (Lapresse-napolicalciolive.com)

L’ex tecnico del Sassuolo, dopo la brusca interruzione, a causa del conflitto in Ucraina scoppiato a seguito dell’incresciosa e non provocata aggressione da parte della Federazione Russa, della sua avventura sulla panchina dello Shakhtar Donetsk, dallo scorso ottobre siede sulla panchina del Brighton, tra le rivelazioni della Premier League.

Sotto la sua gestione i “Seagulls” (“i gabbiani”, soprannome dei giocatori del Brighton) hanno conquistato la semifinale di FA Cup e respirano aria d’alta quota, con una proiezione che li porta a migliorare il nono posto della scorsa stagione, miglior piazzamento di sempre in Premier League.

De Zerbi: dopo la Juve, l’Inter del dopo Inzaghi

Tutti pazzi per De Zerbi, non solo, ovviamente, i tifosi del Brighton ma anche gli appassionati e gli esteti del calcio. L’ex tecnico neroverde, subentrato lo scorso ottobre a Graham Potter, scelto dal Chelsea come sostituto dell’esonerato Thomas Tuchel che, con un clamoroso ribaltone, ha appena preso il posto di Julian Nagelsmann sulla panchina del Bayern Monaco, ha conquistato tutti con il suo “De Zerbi ball“, un gioco che per qualità, secondo commentatori e addetti ai lavori, è inferiore solo a quello dell’Arsenal capolista.

De Zerbi in lizza dopo Inzaghi
Anche De Zerbi in lizza per il dopo Inzaghi (Lapresse-napolicalciolive.com)

E pensare che Roberto De Zerbi è stato a un passo dall’accomodarsi sulla panchina della Juventus. Secondo un retroscena delle ultime ore, l’ex tecnico dello Shakhtar Donetsk è stato contattato dalla Juventus prima che il club bianconero virasse su Max Allegri. Chissà se gli ex vertici bianconeri, che comunque in questi giorni hanno ben altro cui pensare (le vicende giudiziarie in cui sono coinvolti), si mangiano le mani: avevano l’opportunità di mettere sotto contratto uno dei più bravi tecnici della nouvelle vague e se le sono lasciati sfuggire per puntare sull’usato sicuro che però tanto sicuro non si è rivelato.

Comunque, per l’allenatore del Brighton, che in una recente intervista a “La Gazzetta dello Sport” ha dichiarato di aver trovato nei “Seagulls” la “squadra giusta, quella che più gli somiglia“, l’ipotesi del ritorno in Italia non è del tutto tramontata. Alla luce di quanto filtra, Roberto De Zerbi è una suggestione in caso di addio all’Inter di Simone Inzaghi. Insomma, non solo l’ex tecnico degli Spurs, il condottiero dell’ultimo scudetto interista, ma anche il tecnico del Brighton, che sta facendo benissimo in Premier, in lizza per l’eventuale dopo Inzaghi.