REWIND LIVE – Le notizie del 21 novembre in tempo reale sul Napoli

0
138

NCL rewind

23.50 – Lavori San Paolo: pronto fra 770 giorni.

23.45 – Al Napoli servono i tre punti per ipotecare il passaggio del turno in Champions League. Ma dipende anche dal Benfica..

22.25 – De Laurentiis vuole il giocatore in azzurro. Ha chiamato personalmente il presidente del suo club per aggiudicarselo.

22.10 – Tante ed importanti sono le sfide per il Napoli fino a Natale, ma quasi tutte più o meno accessibili. Il problema lo hanno le avversarie..

22..00  – L’ex calciatore commenta così la sua scelta di lasciare il calcio: “Questo sport è una mer**”.

20.35 – L’allenatore della Juventus, Allegri, nella conferenza stampa di presentazione alla sfida con il Siviglia ha commentato così l’infortunio di Higuain: “Ha preso una botta, ieri era in dubbio mentre stamattina non era in grado. Riguarda una zona della coscia dove aveva già preso un colpo in Argentina e non potevamo rischiare di perderlo per un mese. I giocatori per giocare la partita di domani ce li abbiamo”. Si parla di un possibile stop di un mese per l’argentino, ma non si hanno notizie certe. Si attendono ulteriori esami strumentali

19.30 – La mia squadra ora è migliore di Pjanic, tutta, compresi i magazzinieri. Non sono arrabbiato con lui, ma sono l’allenatore della Roma e tutti quelli che giocano con la Roma sono migliori di lui”. Parole e musica di Luciano Spalletti ai microfoni della rivista bosniaca Oslobodjenje.

19.00 – Leonardo Pavoletti, obiettivo principe per l’attacco azzurro va KO. Trauma contusivo al ginocchio per lui rimediato contro la Lazio. Salterà Genoa-Juventus. Domani mattina gli accertamenti strumentali specifici, poi la diagnosi esatta da cui si evinceranno i tempi di recupero.

18.50 – Ora è ufficiale. Gonzalo Higuain va KO e salterà anche la sfida di Champions League contro il Siviglia in programma domani sera.

18.25 – Periodo nero per Gonzalo Higuain tra club e nazionale. Manca il goal al Pipita e Leonardo prova a spiegare a modo suo la situazione. 

18.00 – Guai in vista per la Juventus. Scandalo bagarinaggio allo Stadium come riportato oggi pomeriggio dall’Ansa. Carte trasmesse alla procura federale. 

17.45 – Continua il casting per il ruolo di prima punta del Napoli di Sarri. Il tecnico avrebbe già bocciato Bacca mentre spunta un nome nuovo. 

17.00 – Jorginho dopo un periodo di appannamento dovrebbe scendere di nuovo in campo dal 1′ minuto contro la Dinamo Kiev. Parola del procuratore.

16.45 – Kessié è finito nelle mire del Napoli. Su di lui però la concorrenza è agguerrita, motivo per cui gli azzurri vorrebbero chiudere già a gennaio.

16.20 – Fabrizio Tazzioli, ex allenatore di Amadou Diawara al San Marino in Lega Pro a Radio Kiss Kiss Napoli ha detto: “Vedendolo tutti i giorni in allenamento dovevo addirittura calmarlo per la sua fisicità superiore. Bravi quelli del Napoli che lo hanno preso, gli altri si mangeranno le mani”.

16.05 – La squadra che sta sorprendendo di più è sicuramente il Benevento che quest’anno sta palesando chiaramente le sue intenzioni di puntare alla massima serie. Ecco l’andamento della altre squadre campane con la nostra rubrica Tour Campania. 

15.30 – Kalidou Koulibaly ha recuperato ben 100 palloni in sole 13 partite di campionato, nessuno in Serie A ha fatto meglio del centrale del Napoli.

15.00 – Juventus-FIGC, bianconeri imperterriti nel chiedere un maxi-risarcimento dall’ammontare astronomico per i fatti di Calciopoli.

14.30 – Gli interventi più significativi dello stadio ‘San Paolo’: i lavori cominceranno a dicembre e dureranno per 90 giorni, poi in estate interventi “profondi”.

13.50 – Il calciomercato di gennaio può riservare anche delle nuove piste per il Napoli: oltre a Zaza e Pavoletti si pensa a Muriel, impossibile invece Destro.

13.30 – Arkadiusz Milik può tornare entro fine gennaio: la data prefissata per la missione possibile è il 20 gennaio, in concomitanza con Milan-Napoli.

13.00 – Sarà il rumeno Ovidiu Hategan l’arbitro designato dalla UEFA per il match Napoli-Dinamo Kiev di mercoledì sera, partita della quinta giornata della fase a gironi di Champions League. Due precedenti in Europa con gli azzurri, entrambi favorevoli: 2-1 in Svezia contro l’Aik Solna nell’Europa League 2012-13 e 3-1 sullo Swansea, sempre in Europa League, nella stagione 2013-14.

12.30 – Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, afferma: “Il rischio di non poter giocare al ‘San Paolo’ c’è stato, speriamo di continuare con il Napoli”.

11.20 – Quattro mesi di gelo tra Napoli e l’entourage di Insigne. La richiesta economica sarebbe calata, anche se un punto d’incontro non è ancora stato trovato.

10.30 – Nuovo problema per Pavoletti. L’obiettivo azzurro è infatti uscito anzitempo durante la partita con la Lazio per un problema al ginocchio sinistro. Si attendono ulteriori accertamenti per capire l’entità dell’infortunio e i tempi di recupero. In merito si è espresso anche Juric nel post gara: “Pavoletti ha avuto una lieve distorsione al ginocchio, valuteremo in settimana se impiegarlo contro la Juventus”.

10.00 – Pronti a partire con i lavori al ‘San Paolo, con il Coni che ha approvato il progetto di De Magistris. Ecco i tempi dei lavori e fin quanto dureranno.

09.30 – Saranno in circa 35mila al ‘San Paolo’ per Napoli-Dinamo Kiev, gara decisiva di Champios League, che non attira i cosiddetti tifosi occasionali, per l’appeal dell’avversario forse. Piene le Curve, che non faranno mancare il proprio supporto, mentre per gli altri settori sono ancora disponibili molti tagliandi. I prezzi per il match di mercoledì sono i seguenti: 20 euro per le Curve, 40 per i Distinti e 60 per la Tribuna Nisida e 70 per quella Posillipo.

09.00 – Nel pre partita di Atalanta-Roma, il ds Baldissoni aveva ribadito ancora una volta l’ottimo atteggiamento dei propri tifosi, in casa e fuori, sottolineando come l’abolizione delle barriere create all’Olimpico’ fosse cosa necessaria e urgente. Al termine però della stessa gara, ecco le parole di Stefano Pedica, esponente del Partito Democratico: “La violenza negli stadi va punita severamente e dopo gli scontri di alcuni ultras della Roma con le forze di polizia, a cui va tutta la mia solidarietà, l’unico modo per mandare un segnale forte a tutte le tifoserie d’Italia e’ far giocare il campionato alla Roma a porte chiuse. Serve tolleranza zero e una società come la Roma non può accettare di avere al seguito tifosi che si comportano con una violenza inaudita. A queste persone e a tutti i tifosi violenti d’Italia bisogna mandare un segnale forte. E l’unico modo per farlo è di chiudere le porte dello stadio per tutto il campionato. O si usa il pugno duro, o la violenza è destinata a crescere a dismisura”.

08.30 – Juventus in apprensione per le condizioni di Gonzalo Higuain, come sottolinea l’edizione odierna di ‘Tuttosport’, con l’attaccante argentino che ha preso un duro colpo al piede destro durante la sfida al Pescara, che potrebbe avere ripercussioni sulla caviglia. Non è detto che il ‘Pipita’ riesca a riprendersi in tempo per una delle sfide cruciali di questo inizio di stagione, quella contro il Siviglia in Champions League, che potrebbe valere il primato nel girone H.

08.00 – Le prime pagine dei principali quotidiani sportivi si concentrano sul derby pareggiato tra Milan e Inter e la fuga della Juventus sulla Roma battuta dall’Atalanta.