Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Napoli-Fiorentina, Gazzetta severa ma azzurri più forti delle critiche

Napoli-Fiorentina, Gazzetta severa ma azzurri più forti delle critiche

allan mertens insigne napoli-fiorentina
Allan, Mertens ed Insigne festeggiano dopo Napoli-Fiorentina © Getty Images

Le statistiche indicano chiaramente che in Napoli-Fiorentina gli azzurri hanno dominato. Ma la Gazzetta sorprende tutti con un giudizio del tutto irreale.

Il successo degli azzurri di Carlo Ancelotti in Napoli-Fiorentina di ieri è stato indiscutibile. Una vittoria meritata, anche se giunta con un solo gol di scarto segnato nel finale dell’incontro. Ma le attenuanti per il Napoli sono tante. Bisogna considerare che si è faticato più del solito per via del caldo e dell’elevato tasso di umidità. Un fattore che ha portato i giocatori ad essere stremati ed a dover mettere in campo più sforzi del previsto. Inoltre la forma fisica non è delle migliori e c’è ancora da migliorare qualcosa tatticamente. E poi c’era la surreale situazione ambientale rappresentata dal ‘San Paolo’ anche più che mezzo vuoto. Ventimila spettatori sugli spalti sono un qualcosa che non si vede nemmeno nelle amichevoli estive. Ma questa squadra ha dimostrato di essere forte, sagace e di lottare sempre. Il passo falso di Genova contro la Sampdoria è stato soltanto un incidente di percorso. “Un piccolo raffreddore, per il resto siamo sempre stati sanissimi”, ha scherzato Ancelotti. E non era stata una sconfitta figlia del turnover.

Napoli-Fiorentina, successo nettissimo degli azzurri

Cambiare due soli giocatori non vuol dire fare turnover. Lì c’era stato qualcosa che non era andato a livello di mentalità, era stato snobbato un avversario che dal 2010 in poi ha preso sistematicamente palloni in serie dagli azzurri. Ieri di cambi pure ne erano stati introdotti nella formazione iniziale, ed addirittura era cambiato sistema di gioco. Ma si è vinto, contro un avversario che aveva vinto i suoi primi due impegni di campionato segnando ben 7 gol in due gare ed incassandone uno solo. Una vittoria meritatissima, al netto anche delle statistiche che parlano di 19 tiri del Napoli contro i 7 della Fiorentina, per altro con appena un paio in porta, nessuno dei quali pericoloso. Karnezis ha effettuato una sola parata, su un tiro da circa 25 metri. Oltre a considerare anche il 60% di possesso palla azzurro. I viola si sono soltanto difesi, spendendo meno energie ma capitolando giustamente.

La Gazzetta ha visto un’altra partita

Eppure per ‘La Gazzetta dello Sport’ la prestazione degli azzurri è stata “ondivaga. La Fiorentina aveva i margini per fare il colpaccio”. Parole che, in tutta onestà sembrano voler giustificare a tutti i costi quella famosa griglia scudetto che aveva relegato il Napoli al quinto posto nella lotta scudetto, dietro alla Roma ed alle milanesi. Che guarda caso, in classifica stanno dietro di un bel pò rispetto alla squadra di Ancelotti, pur avendo avuto una parte iniziale di calendario decisamente più facile degli azzurri. E lo stesso non si può dire della Juventus, che delle grandi ha affrontato solamente la Lazio, vincendo sempre senza mai convincere per il resto. E non è la prima volta che la Gazzetta si mostra così ostile nei giudizi forniti nei confronti del Napoli. Ma Ancelotti ed i giocatori non ci badano, e con la forma migliore l’andamento migliorerà.


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!