Home Calciomercato Napoli Insigne, Raiola vorrebbe un prezzo più ‘umano’ ma spunta un compromesso

Insigne, Raiola vorrebbe un prezzo più ‘umano’ ma spunta un compromesso

CONDIVIDI

La vicenda Insigne per quanto riguarda il suo futuro al Napoli è tutta da decrifrare: l’agente Mino Raiola dovrebbe vedersi presto con De Laurentiis.

insigne rinnovo napoli
Lorenzo Insigne tra cessione e richiesta di rinnovo di Raiola ©Getty Images

Il futuro di Lorenzo Insigne a Napoli è diventato all’improvviso una incognita. Da circa una settimana non si sa più se il capitano azzurro continuerà a restare in quella che è la squadra che non solo rappresenta in campo con orgoglio, ma per la quale fa il tifo. Le parole più o meno recenti rilasciate da Insigne (“Sono stufo di arrivare sempre secondo”) unite al malcostume da parte di non pochi tifosi di puntare sempre il dito contro di lui quando le cose non vanno bene, sembrano proprio aver portato il giocatore a provare della insofferenza per questa situazione. E questo è il pantano in cui il suo procuratore Mino Raiola ama sguazzare. Della situazione contrattuale di Insigne ne parla il quotidiano ‘Il Mattino’ in edicola oggi. Il Napoli si troverà ben presto alle strette, secondo la ricostruzione effettuata dal giornale. Difatti Raiola non sarebbe contento della richiesta fissata in 100 milioni per potersi sedere al tavolo delle trattative.

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Napoli, rinnovo Callejon: Ancelotti riparte dallo spagnolo

Insigne, le alternative di Raiola: o il Napoli abbassa le pretese o gli aumenta l’ingaggio

L’agente di Insigne vorrebbe che Aurelio De Laurentiis si accontentasse di molto meno, poiché con la tripla cifra di acquirenti non se ne trovano. In caso contrario Raiola presserà la dirigenza del Napoli per ottenere un sostanzioso aumento dell’ingaggio. Si fa riferimento a delle telefonate tra il panciuto e sagace procuratore ed il presidente del Napoli, alle quali dovrebbe fare seguito un incontro di persona. Probabilmente già la settimana prossima, per cominciare un confronto che comunque vada, non dovrebbe risolversi in poche settimane. C’è da dire che De Laurentiis non ha bisogno di liquidità e mai ha compiuto delle cessioni dettate da questo bisogno. In questo senso il Napoli si fa preferire anche alla Juventus, che nel corso degli anni ha sempre effettuato almeno una cessione dettata da motivi di bilancio (Pogba, Vidal e Bonucci sono alcuni esempi). Per questo lo stesso ADL sembra impuntato a non scendere al di sotto dei 100 milioni di euro per la eventuale cessione di Insigne. Se è vero che il numero 24 azzurro rappresenta un capitale del club, è anche giusto ipervalutarlo tanto.

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Napoli, senza Mertens ed Insigne si ritorna su Benzema