Home Calciomercato Napoli Napoli, De Laurentiis apre alle cessioni: due attaccanti salutano?

Napoli, De Laurentiis apre alle cessioni: due attaccanti salutano?

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli sul mercato azzurro: il patron apre a due cessioni per l’attacco

Napoli De Laurentiis Ounas Verdi
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Il Napoli pianifica un calciomercato estivo che potrebbe regalare più di una soddisfazione ai tifosi partenopei. Il focus del patron azzurro resta quello su James Rodriguez, obiettivo principale del Napoli di Ancelotti in vista del prossimo anno. Dai tanti i nomi in entrata, il presidente De Laurentiis ha lasciato trapelare la possibilità che almeno due pedine in attacco possa dire addio.

Leggi anche ——> Napoli, De Laurentiis: “Pronto a sacrificarmi per James Rodriguez. Sui costi…”

Napoli,  De Laurentiis si dimentica di Verdi e Ounas: cessioni imminenti?

Gli altri non possiamo buttarli via, Mertens, Insigne, Younes e Milik sono straordinari e non possiamo ignorarli”. Le parole del patron del Napoli Aurelio De Laurentiis, nell’ambito dell’operazione James Rodriguez, non lasciano dubbi. Il Napoli avrà il suo grande colpo in attacco ma è soprattutto in uscita che rischiano di esserci diverse novità. De Laurentiis ha infatti ‘omesso’ dall’elenco degli attaccanti azzurri Verdi e Ounas che, a questo punto, potrebbero essere sacrificati per far posto ad uno tra James e Lozano. Simone Verdi è corteggiato da Sampdoria e Torino, pronte a scommettere sull’ex esterno del Bologna per la prossima stagione.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Napoli CLICCA QUI

Per quanto riguarda Ounas, invece, si era vociferato di un interesse del Parma per l’esterno azzurro ma i costi potrebbero frenare la trattativa. Da tenere in considerazione la pista Spal, in un eventuale scambio che prevederebbe l’arrivo dell’esterno basso Fares alla corte di mister Ancelotti. Situazione in divenire ma il mercato in entrata, secondo quanto affermato da De Laurentiis, dipenderà tanto da quello in uscita: con buona pace di Verdi e Ounas, il cui futuro è sempre più lontano da Napoli.

S.C