Home Calciomercato Napoli Calciomercato Napoli, dal treno per Yuma all’elicottero: un’estate pazza

Calciomercato Napoli, dal treno per Yuma all’elicottero: un’estate pazza

Zero noia per il calciomercato del Napoli. Ripercorriamo una sessione pazza dal treno per Yuma di James fino ai grandi affari di Giuntoli

Un mercato double-face. Acquisti importanti che alzano il tasso tecnico della squadra eppure con quella sensazione di amaro, come se si fosse persa una grande occasione. Come perdere un treno, un treno per Yuma, o un aereo che da Milano arriva a Napoli o un elicottero che da Dimaro decolla in direzione Londra e non torna più. A guardare a ritroso il mercato del Napoli non possiamo certo dire di esserci annoiati. C’è questo senso di obiettivo mancato, ma in realtà, a ben guardare, gli obiettivi sensibili sono stati colpiti e anche piuttosto bene. Di Lorenzo, Manolas e Lozano, i tre (quasi) eroi di Torino sono arrivati ad alzare sensibilmente il tasso tecnico di una squadra che non ha dovuto rinunciare a nessuna pedina importante. Un lusso, in un mercato di plusvalenze e artifici contabili.

Calciomercato Napoli, le cessioni di Giuntoli e il super colpo Lozano

Il Napoli in uscita sfrutta le capacità di “mister cessione” Giuntoli e si rinforza cedendo – benissimo – gli esuberi. Gli ultimi Verdi e Chiriches, che l’ultimo giorno hanno portato in cassa un altro tesoretto di circa 40 milioni di euro. Soldi che il Napoli aveva investito per Lozano, il colpo più caro della storia azzurra, e che poi ha spalmato il resto degli introiti fra gli altri innesti, compreso Llorente e Elmas, che farà parlare di sé, potete starne certi. Un Napoli sicuramente più forte che si opporrà ad un’Inter molto rinforzata e una Juve che invece forse ha perso qualche colpo. Ma l’obiettivo scudetto è fissato e ora non ci si può più nascondere. Perché di treni se ne possono perdere mille, l’importante è sempre prendere quello giusto. Prossima tappa: il campo. Buon riposo, calciomercato. Per un po’ non ci mancherai!