Home Napoli News Il Barcellona va in vacanza, il Napoli non può staccare la spina

Il Barcellona va in vacanza, il Napoli non può staccare la spina

CONDIVIDI

Il Barcellona andrà in vacanza per sei giorni, mentre per il Napoli niente riposo: i giocatori di Gattuso continueranno a giocare fino ad inizio agosto in campionato.

gattuso champions barcellona
Gattuso e Messi nella partita d’andata di Champions League (GettyImages)

E’ partito il countdown in Catalogna per il ritorno degli ottavi di Champions League. Mancano ancora 18 giorni, forse un po’ troppi per prepararla con l’adeguata concentrazione. Allora, Setién ha deciso di mandare in vacanza i suoi ragazzi per sei giorni. Il Barcellona tornerà ad allenarsi in vista della partita contro il Napoli il 28 luglio. L’aria che si respira in casa blaugrana non è leggera. Per questo motivo, c’è stato bisogno di concedere un po’ di riposo ai calciatori, per ricaricare le batterie e tornare con la testa libera, ma allo stesso tempo impegnata al sol pensiero del delicatissimo match con gli azzurri. Per salvare questa stagione deludente, il Barça deve andare più avanti possibile in Champions. Sono 11 anni che in bacheca viene aggiunto sempre un trofeo nuovo. Adesso, l’unica coppa rimasta in ballo in questa stagione è quella “dalle grandi orecchie”: compito arduo per Messi e compagni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Barcellona-Napoli, quanti dubbi: sede e allenatore nel mirino

Per il Napoli niente riposo prima del Barcellona: ogni 3 giorni una partita

barcellona napoli
Setien e Gattuso (GettyImages)

Dunque, poco meno di una settimana di riposo per il Barcellona, mentre il Napoli dovrà continuare questa maratona in campionato. Mancano altre 4 partite da giocare ogni 3 giorni. Le ultime due contro Inter e Lazio, squadre che alzeranno il tasso tecnico in campo, ma che ormai avranno ben poco da chiedere alla classifica. Gli azzurri, però, non dovranno commettere l’errore di mollare la presa e deconcentrarsi. Gattuso vuole continuare ad allungare la striscia positiva e portare a casa più vittorie possibile per arrivare nella miglior condizione mentale alla gara dell’8 agosto contro il Barça. Come già noto, la partita si svolgerà a porte chiuse e potrà essere un piccolo svantaggio per i padroni di casa, che di fatto è come se giocassero in un campo neutro. Senza la spinta del Camp Nou, il Napoli proverà a giocarsela come all’andata. Il sogno della banda di Rino? Staccare la spina il più tardi possibile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Probabili formazioni Parma-Napoli: attacco inedito per Gattuso