Calciomercato Napoli, rifondazione in difesa: non solo Koulibaly in uscita

0
159

Il calciomercato estivo del Napoli potrebbe regalare sorprese in difesa: verso la partenza due difensori, mentre Koulibaly attende la fine della stagione.

Koulibaly rimandato
Calciomercato Napoli, Kalidou Koulibaly (Getty Images)

Si prospetta un finale di stagione complicato per il Napoli, se non dovesse cambiare marcia. La squadra è attualmente sesta – con una gara ancora da disputare – ma arranca per una possibile qualificazione in Champions League. L’Europa League sembra essere più alla portata, eppure c’è ampia concorrenza. Serve raddrizzare il percorso, visto che per 11 anni di fila il club ha sempre partecipato ad una competizione internazionale.

Tra le conseguenze maggiori in caso di assenza di coppe, ci sarà la possibilità di vedere smantellata la rosa. Nella lista delle cessioni, ovviamente, finiranno i top player: Kalidou Koulibaly su tutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, Insigne è una furia: questa volta i tifosi difendono il capitano

Calciomercato Napoli, da Koulibaly ad Hysaj: i possibili addii

calciomercato napoli koulibaly
Calciomercato Napoli, Koulibaly prossimo alla cessione (Gettyimages)

Il centrale senegalese avrebbe l’interesse di mezza Europa. Il Bayern Monaco avrebbe già presentato l’offerta al Napoli pari a circa 45 milioni di euro, un valore decisamente più basso rispetto a quello corrispondente alle passate stagioni. Su Kalidou Koulibaly ci sono anche le inglesi: Liverpool, Manchester United e Manchester City, su tutte. Ma non è una novità l’interesse dei club di Premier League. Già la scorsa estate, il numero 26 azzurro sarebbe stato vicinissimo all’addio. E ovviamente, in caso di esclusione da Champions o Europa League, sarà difficile trattenere un calciatore di questo rango, anche se il contratto non è in scadenza.

Sono invece prossimi all’addio Hysaj e Maksimovic. Entrambi non hanno ancora rinnovato il proprio rapporto con il Napoli e quindi a fine giugno saranno svincolati. I due difensori vestono la maglia azzurra rispettivamente dal 2015 e 2016, e le prestazioni – soprattutto del serbo – non hanno per nulla convinto la società a proporre un prolungamento del contratto. Dunque, in ogni caso, in estate la dirigenza dovrà lavorare sul mercato in entrata visto la partenza quasi certa di un terzino destro e un centrale.