Home Napoli News Fiorentina-Napoli 0-2, Champions ipotecata: la cronaca e il tabellino

Fiorentina-Napoli 0-2, Champions ipotecata: la cronaca e il tabellino

CONDIVIDI

Il Napoli batte la Fiorentina e ipoteca la qualificazione alla Champions League: cronaca e tabellino di una vittoria molto sofferta

Napoli esulta
Il Napoli esulta (Getty Images)

C’erano tanti fantasmi da scacciare, tanti incubi da spazzare via con la sola, unica medicina possibile: la vittoria. Il Napoli ci mette un po’, ma alla fine porta a casa un risultato fondamentale contro una Fiorentina che pure onora al meglio il campionato con una gara gagliarda e in sostanziale equilibrio per circa un’ora. Certo, il Napoli è superiore in ogni fase di gioco e più volte va vicino alla segnatura, ma i viola non sono certo sparring partner e lo dimostrano fino alla fine, anzi oltre, quando si scatena un parapiglia degno di una finale di Champions. Onore a loro per aver dato un senso a una Domenica che poteva essere a senso unico.

La cronaca del match: Insigne, due pali e un gol

La partita: nel primo tempo il Napoli va più volte vicino al gol, in particolare con uno scatenato Lorenzo Insigne che prende in pieno la traversa su calcio di punizione. Dall’altra parte è il solito Vlahovic a rendersi pericoloso e a trovare anche la rete, ma un fuorigioco millimetrico gli ricaccia l’urlo in gola. Nella ripresa ci vogliono circa 10 minuti per stappare il match: rigore assegnato al VAR per trattenuta di Milenkovic su Rrahmani, Insigne si fa ipnotizzare da Terracciano ma poi ribadisce in rete.

Il 2-0 è una perla del gioco corale dei ragazzi di Gattuso: sventagliata perfetta di Osimhen per Insigne che scarica a Zielinski. Conclusione deviata da Venuti che beffa Terracciano. Qualche brivido, ma finisce così. Al Napoli adesso basterà battere il Verona in casa all’ultima giornata per agguantare una spettacolare qualificazione Champions ai danni della Juventus.

Tabellino Fiorentina-Napoli 0-2 (primo tempo 0-0)

Napoli esultanza
Il Napoli esulta (Getty Images)

FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti, Castrovilli (66′ Eysseric), Pulgar, Bonaventura (76′ Callejon), Biraghi (66′ Igor); Ribery (83′ Kouame), Vlahovic. A disp. Dragowski, Martinez Quarta,  Amrabat, Kokorin, Borja Valero, Montiel, Dos Santos. All. Iachini

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko, Politano (76′ Lozano); Zielinski (76′ Mertens), Insigne, Osimhen (84′ Petagna). A disp. Contini, Ospina, Zedadka, Mario Rui, Elmas, Demme, Costanzo, D’Agostino, Labriola. All. Gattuso

ARBITRO: Abisso
RETI: 56′ Insigne, 67′ aut. Venuti
AMMONITI: Rrahmani (N), Milenkovic (F), Ribery (F), Caceres (F), Castrovilli (F), Pezzella (F)
ESPULSI: Dragowski (dalla panchina)