Insigne, zero rimpianti e zero rinnovo: quando arriverà l’intesa col Napoli

0
141

Insigne dribbla l’argomento rinnovo, ma manda messaggi d’amore al Napoli: la carriera senza rimpianti, i sogni realizzati e quelli da realizzare.

lorenzo insigne italia
Lorenzo Insigne (GettyImages)

Lorenzo Insigne sta vivendo una favola, come dichiarato in conferenza stampa dal ritiro con la Nazionale. Il numero dieci Azzurro sta disputando da protagonista gli Europei e ha contribuito nelle prime due partite alla conquista dei successi nel girone. Dopo un po’ di turnover, l’attaccante del Napoli è pronto a disputare gli ottavi di finale di Euro 2020 contro l’Austria: “Nessuno contava su di noi e siamo orgogliosi che ora leggiamo tanti elogi nei nostri confronti. Ma non abbiamo fatto ancora nulla, il nostro obiettivo non era solo superare il girone”.

 

Ma in sala stampa c’è modo di parlare del Napoli e del rinnovo, anche se Insigne dribbla l’argomento come se fosse un difensore da saltare: “Ora resto concentrato sugli Europei, c’è tempo per parlare con la società“. Nessuna fretta, quindi, anche se le voci su un possibile addio continuano a moltiplicarsi e la scadenza 2022 non aiuta certo a spegnerle. Ma sono voci che non riguardano né il Napoli né il suo capitano, che a più riprese hanno fatto capire che le discussioni non sono mai iniziate e fin da inizio 2021 hanno lasciato trapelare che del rinnovo si sarebbe parlato dopo Euro 2020.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Euro 2020, Mertens contro Insigne: cosa serve al Belgio per sfidare l’Italia

Napoli, quando può firmare il rinnovo Lorenzo Insigne

Lorenzo insigne rinnovo napoli
Lorenzo Insigne (Gettyimages)

Al termine della spedizione dell’Italia agli Europei – speriamo il più tardi possibile – i calciatori andranno in vacanza. Dunque, Lorenzo non potrà subito discutere della sua situazione con la dirigenza, ma il suo agente potrà porre le basi per un colloquio. I discorsi diretti si apriranno con ogni probabilità durante il ritiro, che sia in Trentino o in Abruzzo questo si vedrà.

Resta da capire se si arriverà ad un accordo, visto che il Napoli sta cercando di abbassare il monte ingaggi e quello di Insigne pesa per poco più di 4 milioni e mezzo netti. Subito dopo l’Europeo ma sicuramente prima dell’inizio del campionato: il caso va risolto in questo lasso di tempo. Firmare il nuovo accordo a stagione già iniziata per il Napoli potrebbe essere molto pericoloso.

Due sogni e zero rimpianti

Da Coverciano, Insigne glissa sul argomento rinnovo col Napoli e rimanda tutto ai prossimi giorni. Ma allo stesso tempo si dice orgoglioso di quanto fatto in carriera: “Non ho rimpianti. Ho realizzato i miei due sogni: giocare per il Napoli ed indossare la fascia da capitano”.

L’ultima volta che firmò il contratto con il club azzurro risale al 2017 – prolungamento di cinque anni, con scadenza al 2022 – e in quell’occasione disse di voler “vincere un trofeo importante“. Da allora è arrivata solo la Coppa Italia dello scorso anno, in uno dei momenti più complicati della gestione De Laurentiis. Ma Lorenzo non è affatto sazio e vuole inseguire quel sogno che tutti i tifosi partenopei vorrebbero si realizzi. Quel sogno impronunciabile, ma certamente fisso nella testa del 24 azzurro. E allora non resta che inseguirlo, firmando un nuovo contratto a lunga scadenza come nel 2013 e nel 2017.