Europa League, da Moses a Daka: i colpi delle avversarie del Napoli

0
339

Leicester, Spartak Mosca e Legia Varsavia hanno rinforzato le proprie rose: i colpi di calciomercato delle avversarie di Europa League del Napoli

Daka attaccante del Leicester
Daka, nuovo acquisto del Leicester (GettyImages)

Terminato il calciomercato in Italia, il Napoli sotto certi punti di vista ne esce indenne e forse rinforzato. Come voleva Luciano Spalletti, la società non ha ceduto nessun titolare ed è andata ben oltre le aspettative. Il gruppo è rimasto praticamente lo stesso dello scorso anno e persino le riserve sono rimaste, nonostante le forti richieste delle rivali. Basti pensare ad Andrea Petagna, che alla fine non ha lasciato il club per la Sampdoria e rimarrà per un’altra stagione in azzurro. Solo due i veri acquisti della dirigenza: Juan Jesus e Zambo Anguissa.

Le avversarie di Europa League del Napoli hanno sfruttato il calciomercato estivo per rivoluzionare le proprie rose e migliorare le lacune di formazione. Tra tutte, ovviamente il Leicester ha investito di più in questa finestra. Diamo uno sguardo agli acquisti e le eventuali cessioni di lusso delle prossime rivali europee del Napoli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Acquisti e cessioni: tutti gli affari del Napoli sul calciomercato

Il calciomercato di Spartak Mosca e Legia Varsavia

Emreli attaccante del Legia Varsavia
Emreli con la maglia della Nazionale azera (GettyImages)

Chi può ancora fare colpi di mercato è lo Spartak Mosca. Il club russo ha ancora sei giorni a disposizione per completare la rosa, tra tagli e nuovi acquisti. Infatti, la sessione estiva del calciomercato in Russia terminerà il 7 settembre. Finora, l’unico rinforzo degno di nota è Victor Moses, acquistato per cinque milioni dal Chelsea, dopo la stagione in prestito. Altro nome nuovo nella rosa di Rui Vitoria è il difensore Caufriez, proveniente dal Belgio. Proprio nelle scorse ore, lo Spartak si è liberato del centrale Kral, ceduto al West Ham.

L’estate del Legia Varsavia è stata più movimentata. La società ha investito molto per migliorare la rosa e cercare di centrare prima una qualificazione in Champions, poi in Europa League. Ovviamente, i costi dei nuovi acquisti sono contenuti, ma il club ha cercato di rinforzare soprattutto il reparto difensivo con Lindsay Rose, Hanna, Ribeiro e Johansson. Inoltre, il vero colpo di mercato si chiama Mahir Emreli, ex punta del Qarabag e già ha messo a segno 6 gol in 12 presenze con la squadra polacca. Ancora a secco in campionato.

Europa League, Napoli attento al Leicester: rosa immutata

Le Foxes hanno ragionato più o meno come il club partenopeo. Il Leicester ha puntato a mantenere tutti i suoi titolari e ha rinforzato la panchina per avere una rosa competitiva in tutti i tornei della stagione. L’acquisto più costoso è Patson Daka, attaccante proveniente dal Salisburgo, pagato 30 milioni di euro; poi alla corte di Rodgers si sono uniti Soumaré e Vestergaard, rispettivamente mediano e difensore. Proprio il centrocampista – ex compagno di squadra di Osimhen al Lille – è stato seguito da Giuntoli fino ad un anno e mezzo fa, quando offrì addirittura 40 milioni di euro per acquistarlo. Il destino l’ha messo contro gli azzurri.

In questa finestra estiva, la società ha salutato Fuchs, campione d’Inghilterra con Ranieri in quella pazza stagione del 2015-16. Altre piccole uscite sono Praet e Ghezzal, con il primo ceduto al Torino in Serie A. Insomma, l’assetto tattico della formazione del Leicester è rimasto molto simile a quella dello scorso anno, ma i nuovi ingressi costati 67,60 milioni di euro contribuiranno a migliorare la qualità della rosa e fornire al mister più opzioni durante la stagione.