Napoli-Torino, esame di maturità per gli attaccanti: Juric prepara la trappola

0
365

Napoli-Torino è una grande insidia per gli attaccanti azzurri: Juric prepara la trappola, perché sarà complicato segnare ai granata.

Ivan Juric
Ivan Juric (GettyImages)

Ritornano i calciatori dai ritiri in Nazionale, ritorna anche il campionato di Serie A. Il Napoli ospiterà il Torino di Juric all’ottava giornata di campionato con la consapevolezza di poter allungare la striscia positiva di risultati, ma soprattutto con la consapevolezza di allungare il distacco con le dirette concorrenti. Infatti, durante questo turno ci saranno ben due big match: almeno due squadre arresteranno la propria corsa scudetto.

Ma per fuggire in solitario, il Napoli dovrà ottenere i tre punti contro il Torino. E per farlo, servirà segnare, ovviamente. E’ sembrato piuttosto semplice fino a questo momento per la formazione di Spalletti, con 18 reti segnate in 7 partite (2,57 di media). Ma la gara contro i granata nasconde incredibili insidie per gli attaccanti azzurri: il dato della sfida è sorprendente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Belotti ritrova il Napoli: quel precedente che fa tremare i tifosi azzurri

Napoli attento al Torino: il primato della formazione di Juric

Ivan Juric, allenatore del Torino
Ivan Juric, allenatore del Torino (GettyImages)

Questa sfida vede da una parte la squadra che ha effettuato più tiri nello specchio della porta degli avversari (il Napoli 48), dall’altra quella che ne ha subiti di meno (il Torino 18). In altre parole, la formazione granata ha già assimilato gran parte delle indicazioni e del tatticismo di Ivan Juric, un tecnico capace di leggere al meglio le partite.

Ci vorrà tanta pazienza per impensierire Milinkovic Savic, il portiere del Toro. Gli attaccanti del Napoli dovranno mantenere calma e lucidità durante la gara, poiché difficilmente riusciranno a concludere a rete in maniera pulita. Così come sarà difficile prevedere praterie e ampi spazi aperti per Osimhen. I difensori di Juric hanno già messo in difficoltà Lazio, Torino e addirittura l’Atalanta alla prima giornata, capace di riuscire a vincere capitalizzando le uniche due vere occasioni da gol. Insomma, il Torino concederà poco al Napoli e gli azzurri dovranno sfruttarle senza pietà.