Mertens tra sogno e realtà, sfida a De Laurentiis: “Sarà costretto”

0
585

Dries Mertens sfida Aurelio De Laurentiis: l’attaccante ha una strategia per convincere il presidente del Napoli a rinnovargli il contratto.

Mertens con la fascia da capitano
Mertens con la fascia da capitano (LaPresse)

Il futuro del miglior marcatore del Napoli è tutt’altro che in cassaforte. Il belga da mesi richiede il rinnovo del contratto e teme la stessa fine del capitano, da luglio nuovo calciatore del Toronto. Dries Mertens, però, sta avviando un piano, una strategia per convincere Aurelio De Laurentiis a prolungare il contratto e la permanenza.

Arrivato nel 2013, si è fatto amare dal pubblico azzurro per la sua simpatia fuori dal campo e per i suoi numeri dentro il rettangolo verde, soprattutto al San Paolo (ora Maradona). Mertens ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport nella quale ha inevitabilmente parlato del rinnovo, e ha svelato anche la sua tattica per convincere De Laurentiis ad attivare l’opzione nel suo contratto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giuntoli sul giovane in prestito: “Rendimento eccellente, il Napoli lo segue!”

Rinnovo Mertens, tutto dipende da De Laurentiis: la strategia di Ciro e la proposta “folle”

Dries Mertens
Dries Mertens (LaPresse)

E’ tutto nelle mani del presidente del Napoli. E De Laurentiis dovrà fare la scelta giusta, altrimenti rischia di mettersi contro tanti, troppi tifosi azzurri. Il calciatore belga ha un solo modo per convincere il patron azzurro a far scattare il prolungamento: segnare gol. “Ho un contratto con opzione a favore del Napoli. Aspetto e poi si vedrà – dichiara Mertens al Corriere dello Sport – So che esistono due strade, una è quella dell’addio”. Poi ha proseguito: “So che il club potrebbe non avere più bisogno di me e spero non accada subito. Nel caso dovesse succedere, io tenderò la mano, sarò grato per avermi dato la possibilità di appartenere a questo mondo. Non dimenticherò un solo istante“.

Il miglior marcatore della storia azzurra lancia anche una sfida al presidente: “La strategia per il rinnovo? Segnare tanti gol, così De Laurentiis sarà costretto a tenermi – sostiene sicuro Mertenspiù reti segno, più capirà che varrà la pena tenermi in squadra“. Ma non è tutto. Il belga si preoccupa anche del futuro: “Ho un asso nella manica: invece di andare in giro alla ricerca di attaccanti e buttare soldi, gli do la possibilità di tesserare mio figlio. Avrà un centravanti giovane, con una carriera lunga davanti a sé. E io non devo lasciare Napoli…“. Non perde il sorriso Dries, nonostante al momento sia posto di fronte ad un bivio e non sia padrone del proprio destino.