Il predestinato della Georgia e figlio d’arte: chi è davvero Khvicha Kvaratskhelia

0
1923

Il Napoli è sulle tracce del giovane attaccante georgiano del Rubin Kazan: chi è Khvicha Kvaratskhelia e quali sono le sue caratteristiche

Da diversi giorni, nell’orbita di Castel Volturno aleggia il nome di Khvicha Kvaratskhelia. Si tratta di un giovanissimo e talentuoso calciatore della Georgia, nato a Tbilisi – la capitale – nel febbraio 2001.

Khvicha Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia (LaPresse)

Sotto contratto del Rubin Kazan dal 2019 (quando aveva appena 19 anni), ha da poco lasciato la squadra russa per ritornare in Patria. La scelta è legata strettamente agli avvenimenti in Europa. Infatti, dopo l’invasione dell’esercito russo in Ucraina, la FIFA ha dato la possibilità a tutti i calciatori stranieri dei campionati ucraini e russi di poter lasciare le proprie squadre. Così, Khvicha Kvaratskhelia ha fatto ritorno in Georgia e ha firmato un contratto in prestito con la Dinamo Batumi.

Figlio d’arte e Messi georgiano

Khvicha Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia, attaccante del Rubin Kazan ora in prestito alla Dinamo Batumi (Screen da Instagram)

Si tratta di un’ala sinistra, ma dal piede destro. Il classe 2001 georgiano preferisce convergere verso il centro per cercare una conclusione con il suo piede migliore. Ottimo come sostituto di Lorenzo Insigne.

Una delle sue caratteristiche che ha impressionato la Russia è la sua abilità palla al piede. Scattante e agile, Khvicha è bravo a sfidare i difensori nell’uno contro uno e saltarli come birilli. Una skill che farebbe comodo a chiunque, ma in particolare al Napoli. In effetti mancano attaccanti che saltano l’uomo con una giocata.

Definito in tempi non sospetti dal compagno di squadra Zuriko Davitashvili come “il Messi della Georgia“: un paragone abbastanza pesante da sopportare. Però la nazionale non ci ha pensato due volte a convocarlo nel 2019. Infatti, Kvaratskhelia ha già esordito con la selezione maggiore e ha messo a segno gol importanti contro squadre come la Spagna, la Grecia e la Svezia.

Suo padre era un calciatore, anch’egli attaccante, ma scelse la nazionalità azera. Per un anno è stato anche capocannoniere del campionato azero con la maglia del Shamkir.

Khvicha Kvaratskhelia: come si pronuncia

E’ stato insignito nella lista dei 50 giocatori più promettenti d’Europa nel 2019. Da quel momento il suo nome circola con insistenza in tutto il continente, dalla Premier League alla Serie A. Juventus, Milan e soprattutto Napoli in queste settimane sono interessate all’acquisto del talentuoso attaccante georgiano.

Ma come si pronuncia Khvicha Kvaratskhelia? In effetti, non sembra un nome semplice e se dovesse sbarcare in Italia, tifosi e telecronisti dovranno fare un po’ di pratica prima di pronunciarlo per evitare gaffe. Oppure, sarà meglio trovare un soprannome. E forse i napoletani riuscirebbero a trovarne uno creativo e geniale nel giro di poche ore. Di seguito, ecco la pronuncia esatta del giovane georgiano.