Contestazione al Maradona: la frecciata di Spalletti ai tifosi

0
166

Al Maradona il Napoli vince 6-1 contro il Sassuolo: le parole in conferenza stampa di Luciano Spalletti sulla contestazione dei tifosi. 

Il Napoli batte il Sassuolo 6-1. Negli spogliatoi è festa per aver raggiunto la certa qualificazione alle competizioni europee (per il tredicesimo anno di fila) e quasi blindata la qualificazione in Champions League. Tuttavia, dagli spalti l’umore era tutt’altro che positivo.

Luciano Spalletti sulla contestazione dei tifosi
Luciano Spalletti, la frecciata ai tifosi in conferenza stampa (LaPresse)

Nonostante la partenza sprint e i 4 gol nei primi 21 minuti di gioco, con risultato mai messo in discussione, i tifosi hanno intonato cori contro la dirigenza. E’ ormai terminata la stagione e i supporter si ritengono delusi dal risultato della squadra, soprattutto alla luce della prestazione offerta ad Empoli.

Inoltre, in una delle due Curve al Maradona è stato esposto uno striscione chiaro: “Oggi non vi onoriamo“. La contestazione allo stadio, però, è stata preceduta da quella fuori l’hotel Caracciolo, poco prima della partenza della squadra per disputare la sfida contro il Sassuolo. Il clima acceso e ostile nei confronti dei ragazzi non è andato giù a Luciano Spalletti, soprattutto visto il risultato finale: il commento amaro dell’allenatore del Napoli.

Spalletti: “Ok l’amarezza, ma c’è malafede!

Luciano Spalletti allenatore Napol
Spalletti al Maradona in Napoli-Sassuolo (LaPresse)

In conferenza stampa, Luciano Spalletti ha analizzato la vittoria della formazione azzurra e l’obiettivo quasi raggiunto della qualificazione in Champions League. La matematica dice che basta solo un punto. Ma la differenza reti permetterà agli azzurri di affrontare le prossime gare con una certa serenità. Eppure, i tifosi sono tutt’altro che sereni.

Abbiamo fatto un ottimo risultato contro il Sassuolo – ha commentato a caldo Spalletti davanti ai giornalisti – Vedo malafede nell’oscurare la qualificazione in Champions. Questo traguardo raggiunto a tre partite dalla fine della stagione è un risultato. Le squadre dietro di noi hanno un livello importante come il nostro“. Poi ha aggiunto: “Sono io che ho parlato di Scudetto per alzare l’asticella. E’ chiaro che partite giocate come quelle ad Empoli non devono ripetersi, ma è altrettanto vero che il Napoli ha vinto su campi in cui non vinceva da anni“.

Inoltre, il tecnico ha commentato l’atmosfera che si respirava al Maradona: “La squadra non meritava di giocare la partita con questo clima. Capisco l’amarezza, ma oggi mettersi dalla parte dell’avversario…Per cosa? La squadra ha fatto quello che doveva fare e raggiunto un grandissimo risultato“.

Infine, una battuta anche sulla reazione dei ragazzi e sul presidente De Laurentiis: “Bravi i calciatori a reagire così a questa settimana. La società ha saputo gestire il momento e il presidente è stato disponibile ad ascoltare tutti i suggerimenti“.