Napoli-Monza, Osimhen nervoso al cambio: la verità sulla sostituzione

0
388

In Napoli-Monza, Osimhen è stato sostituito a pochi minuti dal termine del match: ecco perché era molto nervoso con Spalletti.

Napoli show al nel primo match casalingo. Monza annichilito con un poker convincente e prestazione sontuosa da parte di tutti gli azzurri scelti da mister Spalletti. I quarantamila spettatori giunti allo stadio di Fuorigrotta aspettavano con ansia di vedere i nuovi acquisti, ma si sono dovuti accontentare – per utilizzare un’eufemismo – dei gol di Kvaratskhelia. Nessuno ha deluso le aspettative, ma uno più di tutti ha brillato per atteggiamento, grinta e qualità.

Il momento della sostituzione di Osimhen
Il momento della sostituzione di Osimhen (LaPresse)

Victor Osimhen è stato uno dei protagonisti assoluti, se non il migliore in campo. La doppietta del compagno georgiano non ha di certo oscurato la performance del bomber numero 9, capace di segnare a fine primo tempo il momentaneo 2-0 e soprattutto di rendersi pericoloso per tutta la gara, dal fischio d’inizio fino al termine della sua partita.

Ma proprio quando è uscito dal campo al minuto 84, per lasciar spazio ad Ounas, Osimhen si è lamentato con Spalletti, con un certo vigore ed una certa gestualità. Non era affatto soddisfatto. Ecco che cosa è successo.

Osimhen nervoso dopo la sostituzione: il motivo

Victor Osimhen nel pre-partita di Napoli-Monza
Victor Osimhen nel pre-partita di Napoli-Monza (LaPresse)

Da due anni a Napoli, ormai i tifosi azzurri hanno imparato a conoscere il carattere di Victor. Il centravanti nigeriano deve autogestire il suo nervosismo. E’ una bomba pronta ad esplodere. E spesso, nelle stagioni passate, ha mostrato qualche fragilità sotto quest’aspetto.

In Napoli-Monza, durante la sostituzione, Osimhen ha avuto da ridire qualcosa a Luciano Spalletti e più in generale all’intera squadra. L’attaccante e il mister hanno chiarito subito e alla fine il nigeriano si è seduto tranquillamente in panchina dopo aver borbottato qualcosa a distanza. Ma con chi ce l’aveva?

In effetti, Osimhen non era soddisfatto dell’atteggiamento rilassato della squadra sul 3-0 e a pochi minuti dal termine della sfida. Il numero nove ha confessato ai microfoni di DAZN che “volevo motivare la squadra che doveva dare il massimo in campo anche dopo la mia sostituzione“.

Spalletti tira le orecchie ad Osimhen

Victor Osimhen e Luciano Spalletti
Victor Osimhen e Luciano Spalletti (LaPresse)

Conferma la versione anche Luciano Spalletti, che sorride amaro a fine partita quando riceve la domanda sul comportamento di Osimhen alla sostituzione: “La squadra ha fatto quello che doveva fare – sentenzia il mister che non ha condiviso il nervosismo del suo calciatore – Quando vai a pressare alto e non ti trovano in equilibrio puoi prendere una ripartenza e prendere gol“.

Insomma, Victor esortava i suoi colleghi ad alzare il baricentro, ma Spalletti non voleva concedere spazi agli avversari. Visioni diverse, ma il chiarimento è arrivato subito. Osimhen, in questo nuovo ruolo da leader, sente maggiore responsabilità e vuole dimostrare ai tifosi di avere carattere. Deve ancora imparare a gestirlo, il carattere, ma l’atteggiamento a non mollare di un centimetro sarà sicuramente apprezzato dal tecnico.