Osimhen, nuova stagione con la mascherina: perché non la toglie ancora

0
1121

Victor Osimhen pronto a cominciare la nuova stagione con la mascherina protettiva: perché l’attaccante del Napoli la indossa ancora. 

Sono trascorsi 267 giorni da quel terribile scontro con Skriniar. Osimhen spiccò in volo per colpire il pallone di testa, ma beccò in pieno il difensore dell’Inter. L’occhio si gonfiò subito e gli fu diagnosticato subito la frattura allo zigomo. Insomma, bisognava intervenire chirurgicamente. Niente Coppa d’Africa, lungo stop e tanta paura.

Perché Victor Osimhen indossa ancora la mascherina sul volto
Perché Victor Osimhen indossa ancora la mascherina sul volto (LaPresse)

A quasi un anno dall’infortunio, l’attaccante nigeriano comincerà la nuova stagione con la maglia del Napoli e continuerà ad indossare la mascherina. Nelle prime settimane post-operazione Victor indossava un dispositivo che copriva gran parte del volto. Ora, invece, è una mascherina diversa che si adatta esclusivamente allo zigomo fratturato. E ancora oggi, ad ogni colpo ricevuto, i tifosi del Napoli trattengono il fiato e aspettano subito un cenno positivo da parte di Osimhen.

Ma per quale ragione l’attaccante azzurro continua ad indossare la mascherina sul volto, nonostante siano passati tanti mesi dall’operazione? Ecco svelato il retroscena.

Osimhen e la mascherina: il motivo per cui non la toglie

Osimhen, attaccante del Napoli
Osimhen, attaccante del Napoli (LaPresse)

L’ex Lille non dimenticherà mai quel 21 novembre. Dopo quel grave infortunio al volto, Osimhen è ritornato mentalmente più forte di prima. Non ha mai avuto paura di scontri aerei, nonostante non sia stata una passeggiata ritornare in campo. E soprattutto ha dovuto rinunciare alla Coppa d’Africa, alla quale tanto teneva. E la Nigeria, senza di lui, non è riuscita ad andare in fondo.

Dopo qualche mese dal ritorno in campo, i medici avevano già dato l’ok ad Osimhen per togliere la mascherina. L’attaccante del Napoli, però, ha preferito tenersela fino al termine della stagione. Per sicurezza forte. L’uomo mascherato è riuscito a chiudere l’anno con 14 gol in Serie A e 4 in Europa League. Un bel bottino. E al primo giorno di ritiro a Dimaro nessuno si sarebbe aspettato che Osimhen portasse ancora la mascherina sul volto.

Infatti, secondo i medici che l’hanno assistito negli scorsi mesi, Victor potrebbe fare a meno. Ma ormai è un segno distintivo, un po’ come il caschetto di Cech. Si tratta ormai di un oggetto portafortuna che Osimhen vorrebbe continuare ad indossare, poiché da quando ha indossato la maschera protettiva non si è più infortunato e ha continuato a macinare gol.

Obiettivo di quest’anno? Superare l’autunno. In effetti, sia nel 2020 che nel 2021, arrivati in pieno autunno, Osimhen si è dovuto fermare per gravi infortuni. Una stagione che non porta affatto fortuna al bomber nigeriano.