Cassano pazzo per Spalletti, poi distrugge Allegri: “Vi spiego la differenza”

0
314

Antonio Cassano pazzo per Luciano Spalletti, l’elogio e incredibile. Poi la sparata contro Massimiliano Allegri e la Juventus. 

Napoli e Juventus sono le due squadre più chiacchierate della seconda giornata di Serie A. E per ovvie ragioni differenti. Mentre il primo è riuscito a far divertire il proprio pubblico e gli addetti ai lavori attraverso una prestazione convincente, la formazione bianconera ha attirato solo critiche.

Luciano Spalletti elogiato da Antonio Cassano: il motivo
Luciano Spalletti elogiato da Antonio Cassano: il motivo (LaPresse)

In particolare, il gioco di Massimiliano Allegri è sotto accusa da stampa e tifosi. Anche Antonio Cassano, spesso contrario alle visioni calcistiche del mister toscano, ha sparato a zero contro la Juventus ed il suo stile di inizio stagione. Certo, pesano le assenze. Ma contro la Sampdoria la Vecchia Signora ha dimostrato poche, pochissime idee. E Vlahovic è rimasto troppo spesso fuori dal gioco. Praticamente per tutta la gara.

L’ex attaccante della Nazionale ha spiegato la vera differenza tra il Napoli di Spalletti e la Juventus di Allegri: la sua considerazione fa il giro del web.

Cassano contro la Juve di Allegri: “E Spalletti è un genio”

Massimiliano Allegri distrutto da Cassano
Massimiliano Allegri distrutto da Cassano (LaPresse)

Stando alle ultime dichiarazioni pubblicate sui propri canali social, Fantantonio ha paragonato gli azzurri con i bianconeri d’inizio stagione. Per lui la vera differenza la fanno i tecnici: “Spalletti è un genio, a differenza di Allegri – dice Antonio Cassano senza remore alcuna – Il Napoli è meno forte, ma gioca divinamente. La Juventus ha giocatori più forti, ma gioca alla Carlona“.

In effetti, la campagna acquisti della squadra bianconera, ma anche i vecchi protagonisti dell’organico di Allegri, sono decisamente più forti sulla carta rispetto al gruppo partenopeo. Bisogna aggiungere che la Juventus in questo periodo è in difficoltà, a causa dei numerosi infortuni. Ma non è giustificabile l’atteggiamento visto a Marassi, soprattutto confrontando il livello della Sampdoria con quello dei bianconeri. Due formazioni che lottano per obiettivi completamente diversi.

Poi Cassano ha lanciato una frecciata al tecnico della Juventus: “Allegri fa fatica. Urla, urla urla, ma urla tra sé e sé e basta. Se gioca alla Carlona…“. E per l’ex attaccante della Roma non ci sono dubbi: “Il Napoli è una scheggia impazzita“.

Cassano pazzo per due azzurri

Cassano e Spalletti
Cassano e Spalletti (LaPresse)

Nella breve analisi rilasciata su Instagram, Antonio si è soffermato in particolare su due calciatori che nelle prime due giornate hanno fatto la fortuna di Spalletti e del resto della squadra.

In queste prime uscite, il Napoli ha riscoperto un Lobotka decisivo, un vertice basso capace di recuperare tanti palloni in mezzo al campo e di fare da regista. Inoltre, non disdegna le incursioni per via centrale, riuscendo spesso ad eludere i difensori come contro il Verona. L’altro uomo che chiaramente è diventato il simbolo della rivoluzione aureliana attuata quest’estate è Kvaratskhelia. Per Cassano questi due giocatori fanno davvero la differenza in mezzo al campo: “Kvaratskhelia è un fenomeno; Lobotka è fenomenale“. E già sul finire della scorsa stagione, Fantantonio si sbilanciò molto sullo slovacco, che sta letteralmente rubando la scena.