Napoli, maratona fino al Mondiale: chance per le riserve, quando giocheranno

Maratona per il Napoli che scenderà in campo 12 volte in poco più di un mese: ecco quando Spalletti farà il turnover. 

Mancano ormai pochissimi giorni e il campionato riprenderà il proprio corso, senza alcuna sosta. Il prossimo stop previsto è direttamente a novembre, quando tutte le leghe del Mondo si fermeranno per dare spazio alla rassegna iridata in Qatar.

L'esultanza dei calciatori del Napoli
Il Napoli giocherà ogni 84 ore: Spalletti studia la soluzione (LaPresse)

Il Napoli aprirà l’ottava giornata di Serie A contro il Torino, davanti al proprio pubblico. Successivamente, la squadra scenderà in campo continuamente, senza un attimo di pausa, tra allenamenti ravvicinati e gare importanti da disputare. Sono previste 12 partite in appena 42 giorni. Una media di un match ogni 3 giorni e mezzo. O, con altri numeri, i giocatori azzurri scenderanno in campo ogni 84 ore.

Insomma, il riposo non è concesso. Da questo momento comincia la maratona per Spalletti e i suoi ragazzi, con l’obiettivo di mantenere il posto ai vertici delle classifiche di Serie A e Champions League. Per riuscirci, servirà l’utilizzo di tutta la rosa. E’ impensabile che l’allenatore schieri ad ogni partita gli stessi undici, i fedelissimi del mister. Ecco quando scenderanno in campo le riserve e quando i titolarissimi.

Serie A, la formazione tipo di Spalletti schierata 4 volte su 7

Luciano Spalletti e il turnover
Luciano Spalletti e il turnover (LaPresse)

Nelle prime sette giornate di campionato, il Napoli ha utilizzato per quattro volte gli stessi interpreti. Avendo iniziato la stagione con netto anticipo e senza troppi impegni infrasettimanali, Spalletti ha schierato nelle prime tre gare di Serie A sempre lo stesso undici iniziale. Il primo vero turnover è arrivato contro il Lecce: sei cambi rispetto alle precedenti formazioni utilizzate e un risultato deludente ottenuto al Maradona. Solo 1-1 contro i pugliesi.

Nel match di campionato successivo, contro la Lazio, Spalletti è ritornato ad utilizzare i primi undici. I titolarissimi. Morale della favola? Vittoria per 2-1 all’Olimpico. Con un’altra tornata di sostituzioni, il mister è riuscito a festeggiare solo all’ultimo minuto nella sfida contro lo Spezia, grazie alla rete di Raspadori. Invece, con il Milan i cambi sono stati praticamente obbligati. Rispetto all’undici di Verona della prima giornata, Spalletti ha inserito Politano e Raspadori titolari, per lasciare Lozano in panchina (reduce da problemi influenzali) e Osimhen a casa per infortunio.

Il Napoli ha trovato equilibrio in mezzo al campo con Anguissa, Lobotka e Zielinski. La vera differenza si può osservare proprio quando manca lo slovacco. Tuttavia, nei prossimi 40 giorni, Spalletti dovrà obbligatoriamente ruotare e giocare con interpreti diversi, magari con formazioni inedite. Ecco quando il calendario permetterà un massiccio turnover.

Calendario Napoli, quando giocheranno le riserve

Ndombele centrocampista Napoli
Ndombele, nuovo centrocampista del Napoli (LaPresse)

Per il match contro il Torino in programma l’1 ottobre, Spalletti prevede cambi, ma forzati. Sicuramente non giocherà Osimhen per infortunio e sicuramente non ci sarà Politano per il problema alla caviglia. Da valutare le condizioni dei rientranti dalle nazionali, come ad esempio Rrahmani, vittima di un problema muscolare in ritiro con il Kosovo. In ogni caso, per le prossime due gare il mister prevede di giocare con una formazione super collaudata, senza stravolgimenti tattici.

Per la nona giornata di Serie A in programma il 9 ottobre, invece, potrebbe essere l’ora di un turnover. Il Napoli affronta la Cremonese in trasferta a cavallo dei due match contro l’Ajax. Certamente, tutto dipenderà dai risultati ottenuti al Maradona contro i granata e ad Amsterdam, ma le riserve azzurre avranno sicuramente modo di giocarsi le proprie chance contro i grigiorossi. Il mercoledì 12 ottobre, invece, ci sarà l’Ajax a Napoli. Piccolo sforzo per i titolarissimi che rigiocheranno pochi giorni dopo contro il Bologna e finalmente ci sarà un’intera settimana per preparare la sfida contro la Roma. Un turnover potrebbe avvenire al Maradona, se il punteggio in classifica lo consente, contro il Rangers prima di affrontare in sequenza Sassuolo e Liverpool.

Infine, dopo la sesta giornata di Champions League, gli azzurri scenderanno in campo 3 volte in sette giorni contro Atalanta, Empoli e Udinese. Difficile fare previsioni, ma è chiaro che i vari Ndombele, Gaetano, Demme, Juan Jesus, Olivera, Zanoli, potrebbero fare comodo tra una partita e l’altra. A seguito della gara contro i friulani, il campionato entrerà in pausa per dare spazio al Mondiale. Saranno cinque o sei i calciatori del Napoli che andranno in Qatar.

Di seguito il calendario del Napoli delle prossime settimane:

9a Serie A, Napoli-Torino (1 ottobre)
3a CL, Ajax-Napoli (4 ottobre)
10a Serie A, Cremonese-Napoli (9 ottobre)
4a CL, Napoli-Ajax (12 ottobre)
11a Serie A, Napoli-Bologna (16 ottobre)
12a Serie A, Roma-Napoli (23 ottobre)
5a CL, Napoli-Rangers (26 ottobre)
13a Serie A, Napoli-Sassuolo (29 ottobre)
6a CL, Liverpool-Napoli (1 novembre)
14a Serie A, Atalanta-Napoli (5 novembre)
15a Serie A, Napoli-Empoli (8 novembre)
16a Serie A, Napoli-Udinese (12 novembre)