Zaniolo-Spalletti, ci risiamo: il retroscena sulla sua cessione

0
591

Nicolò Zaniolo accostato al Napoli è la bomba di mercato a pochi giorni dal derby del Sole con la Roma: ecco perché Spalletti non l’ha voluto all’Inter. 

La talentuosa stella della Roma potrebbe lasciare il club capitolino a fine stagione. Sulle sue tracce diverse società, una su tutti è la Juventus. Ma nelle ultime ore, secondo il Corriere dello Sport, su Zaniolo sarebbe piombato il Napoli.

Nicolò Zaniolo nel mirino del Napoli
Nicolò Zaniolo nel mirino del Napoli (ANSA)

In effetti, per il post-Insigne potrebbe servire un colpo grosso alla piazza napoletana, in vista di un ritorno in Champions League, ancora da timbrare ufficialmente. Luciano Spalletti ha avuto modo di conoscere da vicino il classe 1999 di Massa-Carrara, cresciuto in Liguria e successivamente nelle giovanili dell’Inter.

Proprio quando si stava mettendo in mostra nel vivaio nerazzurro, il tecnico di Certaldo – allora sulla panchina dell’Inter – decise di lasciarlo andare alla Roma, preferendo un calciatore che aveva già allenato nella seconda esperienza giallorossa. In un’intervista post-operazione, Spalletti spiegò alla stampa la scelta di voler cedere Zaniolo, promettente calciatore italiano. E ora i destini si incrociano un’altra volta.

Spalletti, e l’affare Nainggolan-Zaniolo: il retroscena

Spalletti sull'affare Nainggolan-Zaniolo
Spalletti sull’affare Nainggolan-Zaniolo (ANSA)

Il contratto di Nicolò Zaniolo scadrà nel 2024. La Roma non ha priorità nel cedere il campioncino, ma davanti ad un’offerta congrua l’operazione potrebbe definirsi. Il centrocampista giallorosso conosce bene Luciano Spalletti, che lo convocò in prima squadra all’Inter verso il finale di stagione del campionato 2017-18. Nicolò era un prodigio che cercava spazio, ma il mister decise che sarebbe stato meglio puntare su calciatori già affermati.

Infatti, la stagione seguente scattò l’operazione che portò Zaniolo e Santon alla Roma in cambio di Nainggolan all’Inter. L’allenatore toscano spiegò la scelta e ammise di non avere rimpianti: “Zaniolo è entrato dentro un’operazione, alla fine si vedrà chi arriva dove, dove arrivo io e si vedrà chi riuscirà a portare a casa qualcosa – spiegò in conferenza stampa dopo la sfida contro i giallorossi – Nell’operazione non c’era solo Nicolò ma anche altri giocatori. E’ una trattativa con plusvalenze e dei movimenti. Bisogna dirla completa la cosa, c’erano tre calciatori nell’affare“.

Ecco, dunque, perché Spalletti decise di cedere il promettente calciatore del’Inter, a favore del più esperto centrocampista belga. Ora, però, la situazione è ben diversa. Zaniolo è diventato un giocatore importante della Roma, che a causa di infortuni non è riuscito sempre a mettersi in mostra. Il Napoli potrebbe essere una meta stuzzicante per il classe 1999, che ha avuto modo di assaggiare la Champions League, diventando il più giovane calciatore italiano ad avere segnato una doppietta nel torneo.